Rio Marina piange Giorgio Deni, per tutti il "Grigolo"

Aveva 76 anni e fu fra i primi ad aprire un ristorante in paese. Il ricordo: uomo forte dedito a lavoro e famiglia. Funerali alle 16 a Santa Barbara

il lutto

Condividi
Giorgio Deni

Gli amici dicono che il Grigolo è partito per un nuovo grande mare, il più pescoso che ci sia. Perché in paese tutti conservano quella sua immagine indelebile: Giorgio seduto sulla poppa della sua amata barca che smaglia le reti, dopo una giornata di lavoro, e intanto – alzando gli occhi dai tramagli - riserva ai passanti un saluto, una battuta tagliente, uno sguardo furbo e un sorriso. Giorgio Deni, per tutti il Grigolo, è morto nella notte fra ieri e oggi (domenica). Avrebbe compiuto 76 anni a novembre e fino all’ultimo ha mostrato una tempra fisica e morale da fare invidia a tanti ragazzi. Il lavoro, la pesca, la sua famiglia: sono queste le parole che più spesso ritornano nei ricordi di chi lo ha conosciuto. Ed erano tanti, a conoscerlo, non solo a Rio Marina, dove era un vero personaggio. Deni infatti aveva lavorato fin da giovanissimo e aveva avuto la capacità e l’intelligenza di raccogliere i frutti del suo lavoro, avviando con una fortunata intuizione uno dei ristoranti più noti e rinomati dell’intera Elba, il Grigolo appunto, da sempre gestito dalla sua famiglia. La moglie Fiorella e i figli Stefania e Flavio fino all’ultimo giorno lo hanno assistito con affetto e in queste ore stanno ricevendo i messaggi di cordoglio di tanti, a cui ci uniamo. Domani (lunedì) alle 16, nella chiesa di Santa Barbara, saranno celebrati i funerali.

Indietro domenica 28 settembre 2014 @ 22:52 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus