Avis, ecco il nuovo consiglio direttivo. Presidente Leonardi

In carica per i prossimi quattro anni. Al lavoro per festeggiare i 60 anni

Donatori di sangue

Condividi
Il presidente della sezione Avis locale, Leonardi

In seguito dei risultati dell’Assemblea Ordinaria dei soci dell’Avis Comunale di Portoferraio, svoltasi il 26 febbraio 2017 presso la Sede di via delle Galeazze, Giovedì 16 Marzo si è insediato il nuovo Consiglio Direttivo per il quadriennio 2017-2021 che è composto dai Consiglieri BOLANO Antonio, DARI Franco, DE MICHIELI VITTURI Renato, GHINI Claudio, LEONARDI Dante, MAZZEI Vilmano, NICHITA Marcela Florentina, NURRA Riccardo, VOZZA Emanuele. Il Consiglio ha poi deliberato sulla nomina del Presidente della Sezione, esprimendo il nome del consigliere LEONARDI Dante

Successivamente sono stati eletti: Riccardo NURRA come Vice Presidente, GHINI Claudio come Segretario, Franco DARI quale Tesoriere e MAZZEI Vilmano, Sindaco Revisore.
La restante squadra operativa è composta dai Consiglieri BOLANO Antonio, DE MICHIELI VITTURI Renato, NICHITA Marcela Florentina e VOZZA Emanuele.

La squadra della sezione di Portoferraio dovrà affrontare un futuro che sembrerebbe presentare degli sviluppi non tanto favorevoli sotto alcuni aspetti. La preoccupazione maggiore riguarda “la spada di Damocle” dei tagli della sanità che potrebbero ridurre ulteriormente l’attività del Centro Trasfusione, già ristretta a tre ore giornaliere per la raccolta.
Il Consiglio si auspica davvero di riuscire in un buon lavoro di squadra, perché L’Avis è una grande famiglia con la cultura del dono L’obiettivo principale è quello di aumentare il numero di donazioni, ma per far questo bisogna continuare con la politica di sensibilizzazione verso le nuove generazioni, coinvolgere ragazzi giovani e volenterosi. L’invecchiamento della popolazione comporta un aumento della richiesta di sangue e ci rende indispensabile coinvolgere sempre di più le nuove generazioni”. L’impegno per una crescita delle attività di raccolta, sarà diffondere la cultura di un gesto solidale come quella del dono, nella specie di un dono così prezioso come il sangue, unico ed irriproducibile in laboratorio, se non frutto di un gesto spontaneo
L’AVIS di Portoferraio, continuerà a diffondere l’appello a coloro che hanno compiuto il 18 anno di età: “La donazione non ha nome e cognome ma e indirizzata a tutte le persone bisognose di trasfusioni. La donazione è un atto volontario e gratuito, fatta anonimamente e manifestando una concreta solidarietà verso gli altri”.

"Io dono. Non so per chi, ma so perché!" E' questo il pensiero che accomuna i Volontari che giovedì scorso hanno confermato il loro impegno per i prossimi quattro anni all'interno del consiglio direttivo dell'Avis comunale di Portoferraio.
Il Nuovo Direttivo ha raccolto la disponibilità di diversi soci a continuare il servizio all'interno dell'associazione, attraverso il dono del loro tempo, delle loro energie, nonché delle specifiche competenze personali, specialmente in occasione delle prossime celebrazione del Sessantesimo anno della Costituzione della Sezione
 

Indietro venerdì 17 marzo 2017 @ 18:55 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus