Il "Moby Kiss" al posto del "Moby Love" dal 24 marzo

Porta fino a 1600 passeggeri e 420 veicoli. Il 23 presentazione a Portoferraio

Collegamenti marittimi

Condividi
Il traghetto Moby Kiss

Sarà il “Moby Kiss” a percorrere la tratta Piombino-Portoferraio al posto del “Moby Love”, venduto nel mese di gennaio dal Gruppo Onorato Armatori alla Portucalence. Il traghetto che la scorsa estate era stato impiegato dalla compagnia di navigazione della balena blu nei collegamenti tra Livorno e Bastia entrerà in servizio il prossimo 24 marzo non prima di essere presentato con un doppio appuntamento, il 22 marzo alle ore 20 a Piombino e il 23 marzo alle ore 13 a Portoferraio. Il Moby Kiss entrerà in servizio proprio in corrispondenza dell’aumento da 6 ad 8 coppie di corse effettuate da Moby nel canale di Piombino e sarà il traghetto in grado di trasportare il maggior numero di passeggeri (1600) e veicoli (420).

Lungo 115 metri e largo 21 il Moby Kiss ha una stazza lorda di 12mila tonnellate. È dotato di 4 motori e può viaggiare fino a una velocità di 18 nodi. Oltre alla sala poltrone e all’area giochi per bambini con videogames tra i servizi a bordo sono presenti bar con caffetteria e paninoteca, ristorante self-service, gelateria, veranda ed alloggi per animali domestici. La nave varata nel 1974 in Danimarca è stata acquistata da Moby alla fine del 2015 che prima di impiegarla nella navigazione l’ha sottoposta ad un importante restyling nei cantieri Palumbo di Malta.

Nella giornata di giovedì 16 marzo Moby ha annunciato anche l’inizio delle crociere nel Mar Baltico a partire dal 2 aprile con la “Princess Anastasia” che dal porto di San Pietroburgo porterà i turisti tra la Finlandia, la Svezia e l’Estonia. “La Princess Anastasia – spiegano da Onorato Armatori - sarà dotata di duty free con i più importanti brand nazionali: i maggiori marchi presenti sul mercato di profumeria, cosmetica e make up, gioielli e orologeria, abbigliamento di ogni tipologia e tanti giochi per i più piccoli. Insomma, una vera e propria vetrina sull’acqua del Belpaese e in particolare di tutti quei prodotti italiani che si distinguono per qualità, creatività, disegno, stile, colori e materiali, richiesti e apprezzati in tutto il mondo”.

Indietro venerdì 17 marzo 2017 @ 18:55 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus