"Le palme di San Giuseppe saranno tagliate appena possibile"

di Riccardo Nurra*

La replica

Condividi

Caro Nunzio

Le palme cui fai cenno nel tuo intervento a Tenews di venerdì 17 u.s., sono davvero messe male e mi dispiace che, per l'arrivo del Vescovo, non si sia potuto provvedere al taglio delle stesse in tempo utile.

La tua esperienza nelle passate amministrazioni ti permetterà sicuramente di capire che spesso non è la cattiva volontà che impedisce le azioni ma la mancanza, talvolta, della disponibilità economica. Dovendo scegliere, abbiamo ritenuto prioritario il massimo sforzo per intervenire sulle piante dei Giardini delle Ghiaie, dove le palme erano ugualmente “attaccate dal punteruolo rosso”, ma altissime e dislocate in posizioni molto pericolose per gli utenti del Parco e soprattutto per i bambini che spesso si fermano a giocare.
Abbiamo così lasciato ad un momento successivo l'intervento davanti alla Chiesa di San Giuseppe, dove le palme non risultano pericolose: sarà mia cura, appena possibile, provvedere al taglio delle palme malate.

Mi dispiace per l'inconveniente ma sono anche certo che Monsignor Carlo Ciattini, reso edotto dei fatti, capirà e concorderà sulle scelta.

Auguro comunque una buona riuscita della festa.

Riccardo Nurra
*Consigliere delegato al Verde pubblico


 

Indietro domenica 19 marzo 2017 @ 21:58 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus