“Le Terme a Cala Seregola? Diteci che e’ uno scherzo!”

di Cacelli & Partners

L'intervento

Condividi

Lo scorso 13 ottobre dopo la riunione a Roma con Federterme il Comune di Rio Marina emetteva un comunicato dicendo: “E’ stata individuata un’area, pare all’interno del perimetro urbano di Cavo, che è stata paragonata dagli esperti e dai professionisti di FederTerme a quella di Ischia, per caratteristiche come temperatura dell’acqua (sopra i 48 gradi, ndr) , flusso delle acque e collocazione logistica.”
Oggi a distanza di 6 mesi apprendiamo che Federterme e Regione Toscana hanno cambiato idea indicando “Cala Seregola”.
Quali sono i motivi di questo radicale cambiamento?
L’Amministrazione Comunale di Rio Marina inoltre nei giorni scorsi ha scritto che “Cala Seregola presenta non indifferenti problemi di ripristino ambientale,….”
Abbiamo letto bene? “Cala Seregola presenta non indifferenti problemi di ripristino ambientale,….”
Fateci capire. Ad ottobre 2016 Regione Toscana, Federterme, Comune di Rio Marina indicano il centro urbano di Cavo come localizzazione ideale.
6 mesi, aprile 2016, dopo cambiano idea, ed indicano l’opportunita’ di realizzare un insediamento per la “cura della persona” ed il “benessere psicofisico” all’interno di un’area che “presenta non indifferenti problemi di ripristino ambientale”?
Vi preghiamo. Per favore, diteci che e’ uno scherzo.
Chi investe ha bisogno di certezze e non di proclami e vuote parole.
Il grande scrittore scozzese, Robert Louis Stevenson, una volta disse: “La politica è forse l’unica professione per la quale non si ritiene necessaria alcuna preparazione”.
Voi cosa ne pensate?
 

Indietro mercoledì 19 aprile 2017 @ 14:15 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus