Si dimette Enrico Cantone, aveva società a Malta

L'esponente del M5S non le aveva dichiarate al consiglio regionale

Il fatto

Condividi
Enrico Cantone a Portoferraio

Enrico Cantone il consigliere regionale esponente del Movimento 5 Stelle ha presentato le su dimissioni. Le motivazioni le ha postate lui stesso sulla sua pagina facebook. “La vita è fatta di scelte, a volte giuste, altre sbagliate – spiega Cantone - Ebbene 7 anni fa decisi di costituire un'attività commerciale a Malta di cui, a un certo punto, mi sono disinteressato, travolto dal mio impegno sociale e politico. Di fatto di queste 2 società non v'è alcuna traccia nella dichiarazione consegnata al consiglio regionale della Toscana all'atto dell'insediamento né nelle mie dichiarazioni fiscali. Una mia mancanza, seppur involontaria, - continua nel post il pentastellato - di cui mi scuso per primo coi cittadini toscani e con il MoVimento 5 Stelle, unica forza politica che può risollevare le sorti della mia regione e del Paese. Ne ho parlato con i miei colleghi e con i miei familiari e abbiamo concordato, in ossequio ai principi del MoVimento, un mio passo indietro. È troppo l'affetto ed il rispetto che mi lega al Movimento 5 Stelle che considero un progetto molto più importante di me stesso”.Cantone recentemente era stato il promotore della visita elbana del vicepresidente del Senato Lugi Di Maio ed aveva organizzato un’agenda di appuntamento con esponenti del movimento di Grillo sull’isola per discutere degli annosi problemi del territorio. “Un esempio, una mosca bianca nella toscana incollata alla poltrona – è stata le reazione del Movimento 5 Stelle Toscano alle dimissioni di Cantone - Il Movimento è fatto di persone e le persone possono sbagliare. La differenza tra noi e il resto del panorama politico è che nel Movimento 5 Stelle chi sbaglia paga e l’entità dell’errore non è un’attenuante. Enrico ha commesso un errore, di lieve entità, ma l’ha commesso. E per questo ha fatto un passo indietro. Scelta della quale lo ringraziamo e gli fa onore. Come ha scritto Enrico, il progetto del Movimento 5 Stelle è più importante del singolo che ne fa parte.

Per noi l’etica pubblica non è uno slogan ma un principio inderogabile - Terminano - Siamo certi che Enrico sarà ancora al nostro fianco in questa battaglia, da libero cittadino, come lo è stato in questi due anni da portavoce in Consiglio regionale. Noi continueremo con la nostra azione in consiglio, a tutela dell’interesse dei cittadini.

 

Indietro martedì 16 maggio 2017 @ 18:19 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus