Bruciati da un incendio i cassonetti di Bivio Buraccio

L'allarme nella notte, probabile causa il contenuto di un barbecue

Guarda le foto

Condividi
I cassonetti bruciati a Bivio Buraccio

Il problema dei cassonetti stracolmi di rifiuti al bivio di Buraccio non esiste più. Almeno per qualche giorno. Ci ha pensato un incendio scoppiato nella notte all'interno di uno degli otto contenitori per i rifiuti piazzati in loco dal Comune di Porto Azzurro ad eliminare fisicamente il problema stesso. L'allarme è scattato intorno alle una della notte: la squadra antincendio della Misericordia di Porto Azzurro stava rientrando da un altro intervento in località Le Prade, quando ha ricevuto una segnalazione ed è accorsa sul posto, trovando i cassonetti in fiamme. Immediatamente sul posto anche Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia Municipale di Porto Azzurro, che hanno solo potuto circoscrivere le fiamme ed evitare che si propagassero alla vegetazione circostante. L'incendio potrebbe essere di origine accidentale. "Abbiamo trovato fra i resti del fuoco degli scarti di un barbecue - ci ha detto la Polizia Municipale longonese - probabile che qualcuno li abbia gettati nel cassonetto senza attendere che la cenere si fosse spenta". Intanto stanno per partire - ci ha anticipato ancora la polizia municipale - i primi verbali di accertamento realizzati grazie alle telecamere di sorveglianza, relativi al deposito di materiali inerti nella zona di bivio Buraccio. Il comune di Porto Azzurro, infine, non ha ancora deciso se ripristinare il punto di raccolta distrutto dal fuoco o se invece abolirlo definitivamente, a causa dell'eccessivo conferimento di rifiuti proveniente soprattutto dal territorio comunale di Capoliveri a seguito dei noti problemi conseguenti alla introduzione della raccolta differenziata porta a porta in quel comune.

Galleria fotografica

Indietro giovedì 18 maggio 2017 @ 11:22 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus