"Candidati campesi, che farete per allungare stagione?"

di Giovanni Cafagna *

L'intervento

Condividi
Giovanni Cafagna

Come presidente del sindacato dei lavoratori stagionali presente a Campo nell'Elba con una sede e 300 iscritti campesi, mi sento di esprimere la mia opinione riguardo ai tre candidati sindaci sulla questione turismo argomento che gli iscritti alll'associazione considerano di primaria importanza. Ho avuto l'occasione di potermi confrontare con tutti e tre e l'idea che mi sono fatto è che nei prossimi cinque anni non ci sarà nessun intervento significativo riguardo l'aumento della durata della stagione e non solo perché i tre candidati hanno una limitata esperienza professionale nel settore del turismo uno infatti è un architetto l'altro un commercialista e il terzo un dipendente della Coop . Nessuno dei tre candidati per esempio ha proposto o indicato un intervento economico da parte del Comune primo passo necessario per trovare un sistema di allungare le stagioni così come avviene in moltissime territori a vocazione turistica del Paese. Penso al lago di Garda non certo più attraente dell'Elba eppure lì la stagione inizia a pieno regime ad aprile e finisce a ottobre. L'Elba non può e non deve vivere di turismo di soli tre mesi noi residenti meritiamo di lavorare di più e un comune come Campo nell'Elba dovrebbe concentrare tutte le forze economiche possibili per raggiungere questo obiettivo. L'ampliamento dell'aeroporto seppur necessario nei fatti permette soltanto l'aumento dei passeggeri da 50 a 70 posti e tutto questo a fronte di un investimento da parte della Regione di ben 200mila euro capite che il rapporto costi-benefici non è per niente conveniente ma va fatto siamo tutti daccordo pero vorrei che anche la nuova giunta mettesse altri 200 mila euro per ridurre la tassa dei rifiuti a tutte le strutture alberghiere che decidono di rimanere aperti con personale assunto almeno sei mesi l'anno; per partecipare attivamente a riempire gli alberghi in bassa stagione assumendo un incaricato del Comune che in sinergia con i proprietari delle strutture alberghiere si occupi di far incontrare domanda e offerta fungendo da tramite con le agenzie turistiche sparse sul territorio italiano ed estero; raggiungere un accordo anche economico con le compagnie dei traghetti per far applicare la tariffa da residente anche a tutti i toscani che vogliono venire all'Elba nei periodi di aprile e maggio; impiegare lo stagionale in lavori socialmente utili pulendo spiagge e sentieri in modo tale da trovarsi preparati già da aprile; ecc ecc. Vorrei quindi capire quanti candidati consiglieri sono anche lavoratori stagionali? E quale idee hanno proposto al proprio sindaco?
Giovanni Cafagna

*presidente del sindacato dei lavoratori stagionali Campo Elba

Indietro venerdì 19 maggio 2017 @ 10:07 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus