Annullamento: "Era tutto pronto spero che ci ripensino"

di Ruggero Barbetti

L'intervento

Condividi
Ruggero Barbetti

Incomprensibile. Il Comune ha fatto la sua parte ed emesso l'ordinanza per l'uso esclusivo di contenitori in vetro per le bevande, ha prediposto le navette per portare i manifestanti e i turisti da Capoliveri all'Innamorata predisponendo anche un super servizio di pattugliamento dei vigili per un traffico disciplinato, il Villaggio Innamorata ha presentato al Commissariato un piano di sicurezza che per quest'anno poteva anche andare bene. Manca da presentare solo il piano predisposto secondo l'algoritmo di Maurer (in vigore dal 2015) che riguarda l'emergenza sanitaria in occasione delle manifestazioni e per la cui compilazione non ci vuole più di un'ora. Dal 7 giugno c'è una nuova normativa imposta dalla Circolare del Capo della Polizia che viene applicata e rispettata in tutta Italia con intelligenza e pragmatismo: sarebbe stato sufficiente adeguarsi, ma invece ci si è fatto prendere la mano dal pericolo di responsabilità personali che sono le stesse da quando viene fatta la festa. Quindi tutto era pronto, ma evidentemente Michelangelo si è sentito solo e, forse mal consigliato, ha preso una decisione affrettata e completamente sbagliata che danneggia il suo Villaggio, l'Innamorata e tutta Capoliveri. Peccato. Spero ci ripensi.

Indietro venerdì 14 luglio 2017 @ 10:23 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus