Il Circo Oscar Orfei a Portoferraio, si parte il 15 luglio

A San Giovanni spettacoli tutti i giorni, alle 21:30, fino al 20 agosto

Guarda il video

Condividi
Oscar Orfei e Roberta Bellucci

Per la prima volta all’Isola d’Elba, il Circo Oscar Orfei sbarca a Portoferraio, località San Giovanni. Si parte sabato 15 luglio, gli spettacoli andranno avanti fino al 20 agosto, tutti i giorni alle 21,30Circa una ventina di artisti, sul posto, con trenta esemplari di animali pronti ad accogliere visitatori, famiglie e bambini per una serata di puro divertimento. "Questo è il vero Circo Orfei - dice il direttore Oscar Orfei - Adesso girano tanti fake. Ci sono tantissimi animali tra serpenti, pappagalli, pellicani, coccodrilli, cammelli, lama. Noi siamo cresciuti con loro. Diventiamo grandi insieme. Abbiamo una cammellina che abbiamo allattato noi perché la madre non voleva allattarla. Noi da piccoli iniziamo ad allenarci, siamo nati all'interno del circo. Un duro lavoro perché non presentiamo solo le esibizioni. Ci occupiamo degli animali, del montaggio dei tendoni. E soprattutto cerchiamo i piazzali.

Gli spettacoli

Sarà uno spettacolo tra il classico e l’innovativo. All’interno dello show, momenti di puro teatro. Una piacevole sorpresa per i più piccoli. Poi, gli artisti in scena con i loro intrattenimenti. Non mancano le novità, proposte dal Circo Oscar Orfei, con attrazioni più uniche che rare. "Numeri innovativi - dice Roberta Bellucci, direttore artistico - tutto quello che viene fatto è costruito e viene scenografato. Oltre all'arte circense si vede qualcosa che rispecchia il teatro. Abbiamo un bellissimo quadro di bolle di sapone ambientato nel mondo di Cenerentola. C'è il numero dei pappagalli, potete ammirare il contatto che c'è tra la ragazza che se ne occupa e gli animali. Poi, numeri aerei, lanciatori di coltelli, giocoliere, contorzionisti". 

La polemica sugli animali

Sulla polemica scoppiata nei giorni scorsi a proposito della presenza degli animali, Oscar Orfei ci tiene a precisare che tutti gli esemplari stanno benissimo. Insieme al duro lavoro di preparazione ed esercizio che comporta il circo, c’è anche un continuo contatto con gli animali. Un’attenzione particolare che non è sfuggita agli occhi di qualche animalista. Un'attivista, dopo aver visto di persona lo spettacolo del Circo Oscar Orfei, ha lasciato una lettera agli artisti. “Non ho visto animali maltrattati, si legge, ho visto artisti che si impegnano e che con le loro capacità sanno divertire, emozionare e rendere magica una serata d’estate”. "Gli animali stanno benissimo - dice Oscar Orfei - Tutte le volte che ci spostiamo siamo controllati dall'Usl. Noi stiamo sempre con loro. E poi, durante l'intervallo è aperta la visita allo zoo e quindi tutti possono vedere dove e come vivono i nostri animali". 

 

Indietro venerdì 14 luglio 2017 @ 18:13 © Riproduzione riservata

Video allegato: Il circo Oscar Orfei tra il classico e l'innovativo

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus