Ruba un motorino e ne danneggia un altro. Denunciato

Si tratta di un lavoratore stagionale che aveva anche assunto droghe

Marciana Marina

Condividi
Una pattuglia dei carabinieri a Marciana Marina

Nonostante fosse arrivato all’Elba con le intenzioni di mettersi al lavoro come cameriere di un noto ristorante, non è riuscito a fare a meno di combinarne delle belle. I Carabinieri della Stazione di Marciana Marina hanno infatti denunciato in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria di Livorno, I.G. 31enne pugliese, lavoratore stagionale proprio presso un esercizio commerciale insistente sul litorale occidentale dell’Isola d’Elba il quale, nella notte del 10 luglio scorso, ha pensato bene di rubare un motociclo parcheggiato nelle vicinanze dell’abitazione dove dimorava con un amico ma veniva fermato, dopo poche centinaia di metri, da una pattuglia dei Carabinieri che si rendeva conto, dopo  i primi accertamenti, che il motociclo era provento di furto nonostante la proprietaria non si fosse ancora resa conto del furto subito; ulteriori e rapidi indagini permettevano ai militari operanti, inoltre, di rinvenire nella disponibilità del giovane pregiudicato documenti appartenenti ad un altro motociclo di proprietà di un marinese che lo aveva lasciato parcheggiato sotto casa; in quest’ultimo caso però, fallito il furto del ciclomotore, nel tentativo di impossessarsi comunque di alcuni oggetti personali, I.G. non esitava a danneggiare pesantemente il mezzo lasciandolo parcheggiato sotto casa del proprietario. Gli atteggiamenti assunti dal giovane hanno insospettito i militari che lo hanno sottoposto a controlli sanitari specifici che confermavano l’assunzione di notevoli quantità di sostanza stupefacente avvenuta non molto tempo prima. Dopo la minuziosa ricostruzione dell’agitata notte del giovane i Carabinieri hanno provveduto a segnalarlo per i reati di furto aggravato, ricettazione, danneggiamento e guida sotto uso di sostanze stupefacenti per una condanna complessiva che potrebbe raggiungere i dodici anni di reclusione oltre alle sanzioni accessorie. Gli uomini dell’Arma stanno svolgendo ulteriori accertamenti tesi a verificare eventuali favoreggiamenti da parte di persone che hanno garantito disponibilità al giovane nel periodo di dimora sull’Isola.

 

Indietro lunedì 17 luglio 2017 @ 18:04 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus