Exodus, una messa nell'anfiteatro dedicato a Faletti

La ha celebrata Don Mazzi alla presenza della moglie e del sindaco

Il ricordo

Condividi
Don Mazzi e i ragazzi di Exodus (foto Tirelli)

Una serata con don Antonio Mazzi, i ragazzi e gli operatori di Exodus Elba e tanti amici, nella sede della Fondazione Exodus a Portoferraio (La Mammoletta, loc. Fangati). Tra i presenti anche il sindaco Mario Ferrari e Roberta Bellesini, moglie di Giorgio Faletti, l'artista scomparso a 63 anni il 4 luglio del 2014, molto legato all'Elba (ha una casa a Capoliveri) e alla comunità Exodus.
Don Mazzi ha celebrato la Messa nell'anfiteatro proprio dedicato a Faletti. Nel corso dell'incontro alcuni giovani della comunità hanno dato testimonianza del loro percorso di "rinascita". Don Antonio, dal canto suo, ha richiamato tre parole sulla cui realtà riflettere e impegnarsi: libertà, bellezza e convivialità. Al termine della Messa, hanno preso la parola Stanislao Pecchioli e Marta Del Bono (foto) che insieme da oltre 25 anni accolgono i ragazzi di don Mazzi.
Successivamente si è svolta la cena comunitaria, che è stata l'occasione per conoscersi meglio e scambiare idee e progetti.

Nunzio Marotti

Indietro martedì 8 agosto 2017 @ 12:20 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus