Ghiaie, una situazione sempre più fuori controllo

Letterara aperta del consigliere Nurra al viceprefetto Giovanni Daveti

L'intervento

Condividi

Riceviamo dal consigliere Portoferraiese Riccardo Nurra una lettera aperta che hainviato al viceprefetto per gli affari dell'Elba Giovanni daveti in merito alle condizioni cui versano i giardini de Le Ghiaie e a situazioni poco piacevoli in cui, a volte si trovano  si trovano gli abituali frequentatori. Ecco la lettera di Nurra:  

 

Egregio dott. Giovanni Daveti,
 la presente per rappresentarLe una situazione che, a mio parere, giorno dopo giorno, diventa sempre più preoccupante e fuori controllo.

 Quale consigliere capogruppo di maggioranza, ricevo purtroppo dalla Cooperativa CISSE, gestore dei Giardini delle Ghiaie, la notizia che alcuni lecci – piantati lo scorso anno, in occasione della “Festa degli alberi” – sono stati danneggiati, forse irrimediabilmente, nelle scorse notti: evidentemente chi compie certe azioni non è in grado di capire e valutare il danno ambientale e di immagine che provoca a tutto il nostro paese.

 Mi permetto di scriverLe perché questi atti di teppismo e micro-vandalismo stanno prendendo una deriva pericolosa: si era cominciato con le scritte sui muri, siamo passati al danneggiamento dei giochi e delle panchine dei Giardini, ora si danneggiano le piante che faticosamente – e con l'aiuto di tutti – stiamo cercando di far crescere, per rendere nuovamente rigogliosa la zona a ridosso della spiaggia delle Ghiaie.
Mi riferiscono che nei giorni scorsi, presso la casetta di legno posta all'interno dei Giardini e che in estate funge da Biblioteca per bambini e ragazzi, fosse impossibile svolgere la normale attività a causa di ragazzi, la maggior parte minorenni, che con schiamazzi e bestemmie, impedivano e vanificavano le attività della Biblioteca: in quell'occasione è scoppiata anche una rissa che ha coinvolto anche persone maggiorenni, da qualificarsi almeno come “sbandati”.
Mi riferiscono poi che durante la notte, ma anche di giorno, nei Giardini vi siano frequenti e oramai usuali “passaggi” di sostanze stupefacenti.
Sappiamo che purtroppo le “cattive abitudini” prendono facilmente piede ed è questo che mi preoccupa: sarebbe fors'anche da ricordare ai tanti genitori che sono loro stessi direttamente responsabili dell'operato dei figli minorenni.

 La S.V. comprenderà sicuramente che con la sola forza della nostra Polizia Municipale risulta impossibile controllare il territorio, specialmente la notte.
Le chiedo pertanto, nella sua funzione di rappresentante del Governo, per quanto nelle Sue possibilità, di coinvolgere tutte le Forze dell'Ordine presenti sul nostro territorio a coordinarsi, affinché il controllo di certe zone a rischio sia distribuito e regolato con sopralluoghi costanti e possibilmente a piedi.

Certo di un Suo positivo riscontro, La ringrazio per l'attenzione e porgo distinti saluti.


Riccardo Nurra
consigliere capogruppo di maggioranza del Comune di Portoferraio

 

Indietro sabato 12 agosto 2017 @ 10:56 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus