Case popolari, "sindacati a disposizione per necessità"

di Manuel Anselmi*

L'intervento

Condividi
Manuel Anselmi

“Graduatoria delle case popolari, discutiamone non sulla stampa ma nelle sedi appropriate”. A dirlo è Manuel Anselmi, coordinatore della CGIL per l’isola d’Elba, rivolto soprattutto al comune di Portoferraio ed in particolare all’assessore Adalberto Bertucci, che ha scambiato nei giorni scorsi alcune note polemiche con il capogruppo PD in consiglio comunale, Cosetta Pellegrini.
“I sindacati e i patronati – dice Anselmi - non hanno competenze specifiche , ma ci siamo messi a disposizione gratuitamente, grazie al contributo dello SPI CGIL, perché ci siamo resi conto che esiste la necessità di portare un aiuto ai cittadini”.
“Vista la complessità del bando per l’assegnazione di alloggi di edilizia economica e popolare, che scade il prossimo 13 ottobre – aggiunge Anselmi – avevamo anche chiesto una proroga, che ci era stata garantita verbalmente ma che non è stata ancora ufficializzata. Ad oggi, intanto, i nostri uffici hanno completato tutti gli appuntamenti chiesti dagli interessati, e non possono certo fare di più”.
“La situazione oltretutto è estremamente delicata – dice ancora il coordinatore della CGIL – in quanto questo nuovo bando azzera la graduatoria precedente per cui, se per assurdo una famiglia compila in modo errato la domanda rischia di perdere il punteggio precedentemente acquisito. Invitiamo quindi chi di dovere a valutare con attenzione le criticità contenute dall’attuale bando in scadenza fra pochi giorni. Rimaniamo ovviamente a disposizione ma rifiutiamo qualsiasi responsabilità in caso di eventuali contestazioni da parte dei partecipanti al bando”.

Manuel Anselmi

*coordinatore della CGIL per l’isola d’Elba.

Indietro venerdì 29 settembre 2017 @ 16:44 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus