L'Isola presenta in Portogallo il progetto "Elba Sharing"

Portoferraio e Rio Marina alla conferenza del Civitas Forum 2017

Le foto

Condividi
Elba Sharing in Portogallo

Conclusa  dopo tre giorni intensi di dibattiti, conferenze e sessioni di lavoro tematiche, il Civitas Forum 2017, la conferenza internazionale delle realtà locali afferenti alla rete Civitas, fortemente voluta dalla Commissione Europea per rendere più pulito ed efficiente il sistema di trasporto nei paesi comunitari.

Anche due rappresentanti tecnici e politici dei comuni di Portoferraio e Rio Marina sono volati a Torres Vedras (Portogallo), sede dell’evento, per portare l’esperienza del progetto “Elba Sharing”, raccogliere idee e buone pratiche replicabili, scambiare know-how con gli altri partecipanti e rinnovare il proprio impegno nel progetto comune di una mobilità sostenibile.

Il Civitas Forum, che nella prima giornata ha visto la partecipazione anche del referente della Commissione Europea per la mobilità, la Direttrice Generale per la Mobilità e il Trasporto, Maja Bakran Marcich, ha rappresentato per l’isola d’Elba un’altra significativa occasione di rendersi attiva e partecipe nel panorama comunitario e di approfondire conoscenza e interesse nel campo della mobilità, questa volta incontrando più di trecento persone tra esperti nel settore dei trasporti, rappresentanti politici impegnati nel tema e stakeholder di diversa provenienza.

Non solo. La conferenza è stata anche lo scenario ideale per l’incontro dei referenti politici di vari paesi europei che hanno colto l’occasione per formalizzare il proprio impegno nei confronti della decarbonizzazione del trasporto pubblico. Il sindaco di Rio Marina, Renzo Galli, infatti, ha siglato per il proprio comune la Declaration of intent on promoting large-scale deployment of clean, alternatively fuelled buses in Europe, una dichiarazione di intenti finalizzata alla graduale conversione delle autovetture tradizionali in altre alimentate ad energia elettrica, idrogeno, biometano o gas. “Si è trattato di un atto dovuto – dichiara il sindaco – perfettamente in linea con il percorso di cui si è reso protagonista il comune da me amministrato, che, oltre ad essere, assieme al comune di Portoferraio, attuatore del progetto “Elba Sharing”, ha già dimostrato di puntare molto sulla qualità e sull’efficienza del trasporto pubblico, per esempio attivando il servizio Marebus nell’estate scorsa: un collegamento gratuito per turisti e residenti da e verso le principali spiagge della “costa che brilla”, che ha riscontrato un grande successo fra gli utenti. Il documento firmato a Torres Vedras conferma quindi il nostro impegno in questa direzione che vuole contribuire all’obiettivo comunitario di fare in modo che la percentuale dei bus alimentati in modo alternativo ai carburanti fossili tradizionali passi dal 10-12% attuale al 30% nel 2025.”

Portoferraio e Rio Marina, dopo questa significativa esperienza portoghese, parteciperanno a breve ad un altro incontro internazionale a Las Palmas, questa volta di natura strettamente tecnica e riferita a Civitas Destinations, il progetto che riunisce sei isole europee, fra le quali la nostra, con Elba Sharing, in un iniziative di pianificazione locale per il miglioramento e l’efficientamento della mobilità per turisti e residenti.
 

Indietro venerdì 29 settembre 2017 @ 16:44 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus