Emergenza abbandono rifiuti ingombranti a Piombino

di Barbara Noferi

Val di Cornia

Condividi
Emergenza rifiuti ingombranti a Piombino

Continua la drammatica situazione dovuta all'abbandono di rifiuti ingombranti e non. Il fenomeno, segnale di grande inciviltà, sta assumendo proporzioni preoccupanti.  Numerose sono le segnalazioni dei cittadini che ogni giorno trovano le strade ed i cassonetti ormai colmi di materiali ed oggetti pesanti che dovrebbero essere smaltiti in altro modo. A tale proposito è intervenuto l'assessore all'ambiente Marco Chiarei: “Stiamo parlando di migliaia di abbandoni con un trend che non accenna ad invertirsi. Al momento non abbiamo ancora il dato definitivo ma certamente parliamo di numeri consistenti e dunque allarmanti“.  Oltre alle preoccupanti ricadute di tale fenomeno sulla salute e il decoro, il danno economico arrecato alla collettività è enorme: ogni ritiro di rifiuto abbandonato ha un costo di 20€ e, in base ai dati indicati, a fine anno questi comportamenti incivili potrebbero costare alla collettività decine e decine di migliaia di euro. Questi costi graveranno sulle bollette TARI di ciascun singolo contribuente piombinese che si troverà a pagare cara l'inciviltà dei propri concittadini con un consistente aumento delle cifre in bolletta. “Chi abbandona un rifiuto per strada o fuori dagli appositi contenitori fa un vero e proprio autogol e crea un danno ai propri concittadini – aggiunge Chiarei - gran parte delle giuste segnalazioni e lamentele che riceviamo in Comune non derivano da disservizi del gestore ma da comportamenti scorretti. Per far fronte a questo fenomeno, e agire in maniera incisiva ed efficace, abbiamo preparato un Piano di Intervento ad hoc ben strutturato che sarà avviato ad inizio 2018 con il quale renderemo operative delle nuovissime “fototrappole” che sono degli ausili tecnologici ottimizzati proprio per cogliere i comportamenti scorretti di chi abbandona i rifiuti; incrementeremo il lavoro degli Ispettori Ambientali che si andranno dunque ad affiancare alla sorveglianza elettronica; attiveremo, e questo sin da subito, campagne periodiche di sensibilizzazione affiancando le attività di informazione che Sei Toscana deve riattivare con grande impegno”. Ricordiamo che il centro di raccolta rifiuti in Località Fiorentina, che tra l'altro è in fase di ammodernamento, è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle 14:00 alle 16:30.  Il centro in località Riotorto, anch'esso oggetto di prossimo intervento di adeguamento, è aperto il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 8:20 alle 12:40 ed il mercoledì pomeriggio dalle 13:30 alle 16:10.  Inoltre il ritiro gratuito di rifiuti ingombranti può essere prenotato al numero verde 800127484 o compilando la modulistica on line al link http://www.seitoscana.it/gestione-rifiuti/comune-piombino 

Indietro mercoledì 6 dicembre 2017 @ 10:47 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus