Meningococco C: "Batterio aggressivo, vaccinatevi"

"All'Elba ottimi riscontri, ci auguriamo che ci siano nuove richieste"

guarda il video

Condividi
Luigi Genghi

E’ stata prorogata di un anno la campagna straordinaria di vaccinazioni contro il meningococco . La giunta Regionale ha approvato negli ultimi giorni del 2017 una proposta dell’assessore alla salute Stefania Saccardi che prolunga, fino al 31 dicembre 2018, la campagna vaccinale promossa dal 2015, organizzata in seguito ai numerosi casi di Meningite, derivate perlopiù da batteri del gruppo C. I dati, dal 2015 ad oggi, sono fortunatamente in calo. Nel primo anno i casi di meningite registrati in Toscana sono stati 38, di cui 31 causati da meningococco C. Il 2016 è stato in linea con l’anno precedenti, 40 casi totali, 30 dovuti al ceppo C. Nel biennio i casi di decesso sono stati 14 solo in Toscana. Nel 2017 il calo è stato significativo. Su 15 casi di meningococco, 9 appartenevano al ceppo C e nessun decesso. Purtroppo, però, il 2018 si è aperto con una tragica notizia: nel pomeriggio del 1° gennaio una donna non vaccinata è deceduta a causa di una meningite derivata dal meningococco C. A rinnovare l’appello alle vaccinazioni e il Dottor Luigi Genghi, responsabile del servizio di Igiene del territorio.

Qui l'intervista.

Indietro mercoledì 10 gennaio 2018 @ 22:59 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus