"Si parla del passato e si tace sul futuro. Va bene?"

di Paolo Patretti

L'intervento

Condividi
Un momento dell'intitolazione a Portoferraio

Che noia! Fino ad una settimana fa di pietro Gori non interessava niente a nessuno, solo silenzio. Sarà stato nobile e gentile, anarchico e massone, ma solo silenzio. Poi arriva la decisione della attuale Giunta Comunale di dare alla piazzetta, invero un parcheggio, il nome di Giovanni Ageno, anche perchè Gori ha intestato anche una strada, apriti cielo! Si apre lo scontro ideologico. la stampa interviene, i cittadini votano on line. tutto fa brodo in una fase di campagna elettorale. Se si deve trarre una conclusione si può dire la decisione ha rinfocolato animosità politiche nella stagnazione del quotidiano. ma c'è un problema si parla del passato e ci si accontenta, niente si dice o si vuole dire del futuro. Va bene l'economia? Una società di stagionali va bene? Come si esce dalla stagionalità? Con la Naspi al posto della indennità di disoccupazione in molti vivranno o saranno emarginati? Allora riqualificazione degli alberghi o stop al mattone in ossequio al Dio PIT, aeroporto si o no, attrezzature per il turismo si o no? O tutti a passeggiare nei sentieri del parco? Beati loro che parlano di altro

Paolo Patretti 

Indietro domenica 4 febbraio 2018 @ 16:52 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus