Cibo e cucina della tradizione e dell'innovazione, fine progetto

di Istituto Statale d’Istruzione Superiore Foresi

Alternanza scuola lavoro

Condividi

Si è concluso il progetto biennale di Alternanza scuola lavoro “La forma del cibo” della classe IV ENO (indirizzo alberghiero) dell’ISIS "Foresi", elaborato e coordinato dal prof. Gino Guglielmi in collaborazione con il Parco Nazionale Arcipelago Toscano. Un progetto proprio nell'anno dedicato alla cultura italiana del cibo dal MIBACT (Ministeri delle politiche agricole alimentari e forestali e dei beni culturali e del turismo).

Il percorso, particolarmente impegnativo ed interessante, ha coinvolto nella sua fase conclusiva anche la classe III grafico dell’Itcg “Cerboni”.
"Questo progetto – spiega il prof. Guglielmi - ha posto al centro l’obiettivo di affinare quelle competenze necessarie ad inserirsi nel mondo del lavoro, alternando la didattica tradizionale ad ore trascorse sul territorio, all’interno delle aziende e nei laboratori. Dal cibo alla cucina della tradizione e dell’innovazione, si è passati a comunicare il cibo e a saper comunicare la propria impresa".
Durante le escursioni ed i laboratori sono stati esplorati i rimandi tra enogastronomia e natura dei luoghi, partendo dalla tradizione per arrivare alle rivisitazioni contemporanee delle ricette più note, capaci di esaltare i prodotti genuini della terra con gusto e creatività. Si è trattato quindi di legare da parte una lezione di alfabetizzazione digitale e di narrazione e dall’altra di avvicinare le aziende alla scuola, i ragazzi al territorio ed ai prodotti di eccellenza. In questo percorso di valenza altamente formativa si è rivelato fondamentale l’incontro con lo chef Massimo Poli e con i gestori delle aziende agricole “Arrighi” e “Terra e cuore”, particolarmente impegnati a valorizzare le risorse locali.
Gli allievi del corso di enogastronomia hanno progettato il loro menu e lo hanno realizzato, mentre dall’altra parte gli studenti del corso di grafica, seguiti dal fotografo Alessandro Beneforti, hanno valorizzato i piatti della tradizione enogastronomica elbana attraverso l’editing fotografico e video, i cui contenuti si possono apprezzare sul sito web www.redazionenatura.it curato da Claudia Lanzoni (tutor aziendale) e Marino Garfagnoli, responsabile di Info Park.
"Si sono registrati – conclude Guglielmi - grande entusiasmo, partecipazione, collaborazione ed interscambio di esperienze tra scuole, territorio, aziende ed Ente Parco".

Istituto Statale d’Istruzione Superiore “R. FORESI” Portoferraio
 

Indietro mercoledì 7 febbraio 2018 @ 16:14 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus