Nuovi finanziamenti europei e regionali per le imprese

di Franca Rosso*

L'opportunità

Condividi
Nuovi finanziamenti per le imprese

Si è tenuto nei giorni scorsi, presso la Sala Giunta del Comune di Portoferraio, un importante incontro tra gli amministratori del capoluogo, i vertici operativi del GAL Etruria e le associazioni di categoria del territorio, per la realizzazione di alcuni eventi musicali e di spettacolo in centro da parte dei ragazzi che fanno capo all’InformaGiovani e per valutare i nuovi finanziamenti offerti dalle Misure della Strategia 2014-2020 e relativi bandi previsti nel primo semestre 2018.

Per il Comune erano presenti l’assessore alle Politiche giovanili Laura Berti, l’assessore al Commercio, Attività produttive e Contributi e Finanziamenti comunitari Angelo Del Mastro e il Capogruppo Riccardo Nurra, con deleghe a Qualità urbana, Politiche energetiche e Patrimonio storico. Il GAL Etruria era rappresentato dal dr. Gianpaolo Soria e dalla dr.ssa Cristina Galli, mentre le associazioni di categoria presenziavano con i rispettivi vertici.
Interessanti le attività di animazione del centro storico a cura del gruppo giovanile ed illustrate dall’assessore Laura Berti, che vedranno anche il coinvolgimento delle attività commerciali della città. Per quanto riguarda i finanziamenti gestiti dal G.A.L. sono state rappresentate le nuove opportunità previste per pubblico e privato, che vedono la possibilità di una interazione tra i vari soggetti interessati, al fine di un migliore punteggio nella graduatoria delle richieste.
Per quanto concerne le attività commerciali, l’obiettivo della misura è quello di rafforzare la presenza di microimprese nel sistema economico rurale, in quanto ambasciatrici della qualità dell’offerta territoriale e dell’identità locale, e presìdi di servizi alla popolazione, creando nuove opportunità di reddito e occupazione. Gli interventi finanziabili con la misura sono: investimenti per il miglioramento e qualificazione del processo produttivo delle attività commerciali, con particolare riguardo alle imprese la cui attività svolga un’azione di valorizzazione dell’identità locale. I costi ammissibili riguardano principalmente il miglioramento di beni immobili, l’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature varie ed arredi. Ovviamente sono previsti dei range di spesa per i progetti da presentare, con contributi a fondo perduto del 40% e che possono raggiungere il massimale di € 50.000.
Gli uffici di Confcommercio Elba sono a disposizione dei propri associati e delle imprese del territorio interessate, per approfondimenti al riguardo, allestimento delle pratiche e gestione delle richieste di finanziamento da inoltrare secondo l’iter previsto.

*LA PRESIDENTE CONFCOMMERCIO ELBA 
Franca Rosso
 

Indietro sabato 3 marzo 2018 @ 10:30 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus