"No all'aumento della tassa di sbarco, ecco come usarla"

di Luigi Lanera*

L'intervento

Condividi

A proposito della tassa di sbarco Fdi esprime le proprie perplessita' sulla possibilita' di un aumento a 5 euro . Riteniamo non opportuno per il momento richiedere un ulteriore aggravio di spesa per i turisti che decidono di venire all'Elba per passarvi qualche giorno. Positiva, invece, la richiesta di tale contributo per le navi da crociera le quali scaricano migliaia di turisti della categoria Mordi e Fuggi che spesso lasciano poco sul territorio a motivo del pagamento tutto compreso effettuato direttamente alle compagnie crocieristiche. Approfittiamo di questo argomento per esprimere la nostra idea
sull'utilizzo di parte di tale tassa ed in particolare poniamo l'attenzione sulla realizzazione del nuovo frantoio che da anni aspetta la conclusione . Riteniamo opportuno che i responsabili della gestione associata si impegnino nel aiutare gli olivicoltori nella realizzazione di questa importante struttura che indirettamente , oltre che dare forza alle eccellenze agricole dell'Elba , contribuisce alla tutela del territorio . In Ultimo esprimiamo il nostro dissenso al non riuscire, da parte dei sindaci Elbani , nel chiudere una volta per tutte il problema Canile che ci vede solidali in questa battaglia delll 'associazione Animal Project alla quale va tutto il nostro appoggio morale . Facciamo appello anche al sindaco Ferrari affinche' in attesa del canile , fosse messa a disposizione dei volontari A.P. una stanza o container dove accogliere temporaneamente gli animali trovati in strada .
Luigi Lanera *Segr prov Fdi

Indietro lunedì 12 marzo 2018 @ 11:50 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus