Open day al Panificio Nocentini: "Ecco i nostri pani"

Obiettivo, presentare ai clienti le nuove produzioni e quelle giornaliere

L'iniziativa - guarda il video

Condividi
L'Open Day al Panificio Nocentini

Il consumo di pane non è mai stato così basso. Addirittura raggiungerebbe il minimo storico dall’Unità d’Italia. Si parla di una percentuale che si attesta più o meno su un meno 1,3%. Il dato è del 2016. L’ultima rilevazione che Coldiretti ha pubblicato dopo un’analisi sul cambiamento dei comportamenti di acquisto degli italiani. Insomma, la presenza del pane sulle tavole degli italiani negli ultimi 10 anni ha subito una riduzione importante. Si parla di appena 85 grammi a testa al giorno per persona rispetto al chilo circa che ogni cittadino portava quotidianamente in tavola ai tempi dell’Unità d’Italia. Lo sa bene Davide Pistolesi, responsabile commerciale del Gruppo Nocentini che conosce molto bene il comportamento delle famiglie

“Le famiglie venivano al supermercato e compravano 2 o 3 chili di pane. - spiega Davide Pistolesi - Con il tempo questa abitudine è venuta meno. Si consuma sempre meno pane. Di conseguenza è cambiato il lavoro in laboratorio. Se prima producevamo pane che superava il chilo di peso, oggi siamo arrivati a fare anche panini da 50 o 100 grammi”. 

Cambiano dunque le tipologie di pane ma cambiano soprattutto le abitudini a tavola. Nuove mode e tendenze stanno alla base di una ricerca diversa dei prodotti. Intanto, però, il panificio Nocentini apre le porte ai clienti già consolidati e ai potenziali nuovi acquirenti. E lo fa con un Open Day in cui sono stati presentati i prodotti che quotidianamente vengono preparati in vista della stagione 2018

“Si va alla ricerca di pani particolari - continua ancora Pistolesi - Forse un po’ anche i programmi di cucina hanno cambiato le vecchie abitudini di comprare e mangiare il pane”. Noi, che stiamo al passo con i tempi, abbiamo creato delle tipologie di pane speciali. Ma non ci fermiamo qua, perché stiamo già studiando altre tipologie e altri assortimenti che poi nei prossimi mesi presenteremo ai nostri clienti”. 

Per guardare il videoservizio clicca qui

Indietro venerdì 13 aprile 2018 @ 08:17 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus