Sanità, Ferrari:"Potevo deliberare ma sono democratico"

Conferenza dei sindaci anticipata, presenti Campo e Portoferraio

L'incontro

Condividi

Il presidente della conferenza dei sindaci della sanità, Mario Ferrari ha convocato un incontro nel pomeriggio di mercoledì 2 maggio, per rivedere il piano sanitario. Una riunione  anticipata rispetto alla data dell’11 come annunciato alla fine della conferenza in cui i sindaci hanno accantonato le polemiche sorte dopo la presentazione del piano ed hanno trovato un accordo per la sua rivisitazione. All'incontro, erano presenti solo il comune di Portoferraio (con il sindaco, il vicesindaco Marini e il consigliere Rossi) e quello di Campo nell’Elba, con il vicesindaco Gianluigi Palombi. Insieme infatti raggiungono il 52,67% del valore che ogni amministrazione ha all’interno della conferenza potendo contare sul numero legale necessario per l’assemblea “Visto che la sanità è un problema che tutti dicono di aver a cuore – ha affermato Ferrari – e che l’obiettivo principale di noi amministratori sembra essere la sanità, ho creduto opportuno anticiparci e lavorare in modo da portarci avanti ed avere un contributo anche dagli altri, per arrivare ad un atto che non sia oggetto di contestazioni strumentali, soprattutto per quanto riguarda il contenuto”. Gli impegni sono impegni e il sindaco di Portoferraio ha voluto tenere fede al suo, dice, anche se i colleghi non potevano essere presenti “Evidentemente – ha commentato Ferrari – noi ci possiamo occupare a tempo pieno di sanità e con questa riunione abbiamo esplicitato meglio tutti i concetti presenti nel piano. Abbiamo anche affinato alcune realtà che potevano essere oggetto di interpretazione diversa, ma abbiamo fatto in modo che il testo sia comprensibile per tutti”. Il risultato della conferenza di mercoledì è un documento non ancora approvato, ma che verrà trasmesso ai sindaci assenti “in modo da accelerare una loro condivisione” ha specificato il presidente della conferenza.   “Avremmo potuto anche deliberarlo oggi – ha puntualizzato – ma per democrazia, correttezza e rispetto degli altri abbiamo ritenuto opportuno farlo inviare, dalla segreteria, agli altri sindaci in modo che possano valutarlo, suggerire e o anche contestare. Il tempo passa e noi non ci possiamo permettere di non avere risultati”. Una novità che anticipa Ferrari nel documento è un punto che riguarda l’elisoccorso ma di cui non intende far trapelare nulla prima che lo abbiamo visto gli altri sindaci 

Indietro giovedì 3 maggio 2018 @ 08:25 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus