Prova regionale con centoventi arcieri in gara

Si è tenuta al Buraccio valida per il Campionato Regionale Toscano

L'evento - Le foto

Condividi
Gli arcieri al Buraccio

Come tutti gli anni, in località Buraccio a Porto Azzurro,  domenica 6 maggio si è svolta la gara regionale FIARC della A.S.D. Arcieri del Mare, valevole per il Campionato Regionale Toscano 2018 e per le qualificazioni al Campionato Italiano 2019, e che ha visto protagonisti circa 120 arcieri (un record per noi!) provenienti da tutta Italia e che è finita in bellezza con applausi e strette di mano per l'ottimo lavoro svolto.
Anche chi non è mai stato impegnato direttamente nella preparazione di una competizione può immaginare l'infinito lavoro che c'è dietro le quinte di una manifestazione sportiva: la fatica per preparare il campo in modo che sia divertente e in perfetta sicurezza, lo stress perché tutto vada per il meglio, senza sottovalutare cosa significhi mettere a tavola più di cento persone... questo noi Arcieri del Mare lo sappiamo bene, dato che per noi la gara regionale è L'EVENTO dell'anno, e quindi diamo il massimo perché tutto sia perfetto. Impossibile elencare tutte le persone che hanno contribuito alla riuscita dell'evento, ma un ringraziamento particolare lo vogliamo esprimere verso Paolo Maddonni, che si è fatto 350 km esclusivamente per stare con noi e darci una mano.

Le cose sono andate ancora meglio degli anni precedenti, e per questo un grazie va a coloro che hanno fatto in modo che la nostra gara fosse più piacevole del solito, confermando che all'Isola d'Elba l'accoglienza è super! 
La nostra gratitudine va anche ai cacciatori Capoliveresi che, come sempre, ci ospitano nella loro "Casa di Caccia" nella quale accogliamo gli atleti e possiamo stare tranquilli nei giorni di pioggia (come lo è stato quello di ieri), alla ProLoco di Capoliveri, nella figura di Cristiano Puccini, che ormai è diventato l'autista "ufficiale" della nostra gara regionale, e alla Misericordia di Porto Azzurro, che ha messo a disposizione ben due punti di primo soccorso lungo il percorso.

Questi sono gli eventi che fanno sì che la nostra isoletta sia viva anche in periodi di bassa stagione, e che confermano l'Elba come l'Isola dello Sport outdoor.

Galleria fotografica

Indietro martedì 8 maggio 2018 @ 08:40 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus