"Gli ospedali della costa non sono pronti per l'estate"

L'intervento di Marchetti, FI, su disagi e carenze delle strutture

Sanità

Condividi

Sulla sanità in Toscana è caos. Il sistema è già all’osso. Le disfunzioni nelle strutture del territorio sono all’ordine del giorno. Ma soprattutto, i presidi della zona costiera, per intenderci c’è anche quello di Portoferraio, non sono pronti ad affrontare la stagione estiva. La sintesi è quella di Maurizio Marchetti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale che, partendo dalle cronache locali, ricostruisce un settore fortemente condizionato da disagi, malumori, disfunzioni e carenze, dai casi di Lucca e Versilia, dove una paziente oncologica non riesce a iniziare i cicli di radioterapia a Pontedera dove si registra amianto all’interno dell’ospedale. L’intervento di Marchetti, in linea con la visione del coordinatore regionale del partito Stefano Mugnai, arriva, tra l’altro, a pochissime ore dalla riunione della Conferenza dei Sindaci convocata a Portoferraio per dar seguito al tavolo del 2 maggio in cui il piano sanitario elbano era stato rivisto e modificato. In quell’occasione, era stata inserita, nel documento, la richiesta ufficiale di una presenza fissa dell’elicottero 118 all’Isola d’Elba. 

E proprio il presidio ospedaliero di Portoferraio è al centro dell’intervento di Marchetti secondo cui le strutture dell’area costiera “si preparano ad affrontare un bacino d’utenza estivo per il quale non sono adeguatamente classificate né attrezzate. Non solo l’ospedale elbano, dunque, ma anche quelli da Piombino a Cecina, la Versilia, Grosseto e quelli della Maremma.

Le denunce di Mugnai e Marchetti colpiscono anche il settore dell’emergenza-urgenza dove la centralizzazione del sistema spinge “i medici giù dalle ambulanze, tagliando Pet e procedendo a barra dritta oltre la demedicalizzazione dell’emergenza-urgenza.

E mentre Forza Italia rinnova il suo impegno sul settore in cui, dicono, “La Regione predica investimenti e razzola tagli”, a Portoferraio doppio appuntamento venerdì sulla sanità. In concomitanza con la Conferenza dei Sindaci, convocata per ridiscutere il piano sanitario, il sindacato dei pensionati Cgil ha organizzato un convegno nella sala della provincia per parlare del potenziamento del reparto di cardiologia del presidio elbano.
 

Indietro mercoledì 9 maggio 2018 @ 14:03 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus