"CAMPIGLIACCADEMIA" riparte dal muro della fiera

Un nuovo progetto per dare un volto artistico a Venturina Terme

Arte

Condividi

 

Gli studenti dell’accademia di Belle Arti di Firenze grazie alla convenzione che dal 2011 si rinnova con l’amministrazione comunale hanno partecipato ad un nuovo progetto per dare un volto artistico a un viale di Venturina Terme. L’oggetto dell’intervento è il muro di recinzione dell’area fieristica in via della Fiera, una struttura in cemento armato risalente a una trentina d’anni fa.

L’idea nasce dalla volontà dell’Amministrazione Comunale di realizzare, mediante la consolidata convenzione “Campigliaccademia”, un ulteriore intervento artistico di arte pubblica per valorizzare il territorio e unificare per nella necessità di mantenere una separazione, l’area fieristica con il tessuto urbano.
In questo lavoro sono impegnati nove studenti: Martina Paladini, Alessandro Chironi, Serenella Randazzo, Federica Vaia, Arianna Grassi, Silvia Muscolino, Mia Jang, Michela Magnani, Chiara Michelle Haynes e Michele Iafrancesco aiuto tecnico, coordinati dal loro professore si pittura Saverio Calogero Vinciguerra.

Il muro che dopo tanti anni presenta zone sbollate, fessurate ed esfoliate in alcuni tratti è anche rende anche visibile l’armatura di supporto ed è attaccato da muschi da trattare con specifico biocida.

Spiega il prof. Vinciguerra: “Sono gli stessi tirocinanti esperti in tecniche di restauro, dato che il supporto in questione dovrà ricevere l’intervento artistico ad eseguire il restauro avendo già seguito il corso di Metodologie e Tecniche dell’Affresco; in tal modo si garantirà al supporto la coerenza e l’unitarietà previste in fase di tinteggiatura”. L’intervento artistico consisterà nella realizzazione di quadri di formato 150x150 cm, su supporto innovativo ultraleggero e indeformabile, che sarà fissato ai pilastri preesistenti della parete in oggetto tramite tassellatura e iniezione di resina epossidica e avere individuato il supporto specifico dei pannelli ci consente di dipingere nei locali dell’Accademia di Firenze, e una volta conclusi, di collocarli sulla parete a Venturina Terme”.

L’assessore alla cultura Jacopo Bertocchi esprime la soddisfazione per il nuovo step di Campigliaccademia e commenta: “La convenzione con l’Accademia di Belle Arti e i progetti realizzati e in itinere grazie ad essa, rappresentano la sintesi dello spirito che in questi anni ha guidato la nostra amministrazione nell’ambito dei beni culturali: operare non attraverso interventi fini a loro stessi ma integrare l’accrescimento culturale con opportunità formative per i giovani, riqualificazione dell’ambiente urbano e caratterizzazione degli eventi in sinergia con importanti partner istituzionali, pubblici e con l’associazionismo; questo nella convinzione di lasciare non solo delle belle opere ma anche una traccia nell’approccio tra i cittadini e i nostri beni culturali”.

Barbara Noferi
 

Indietro sabato 12 maggio 2018 @ 17:49 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus