La Lista Civica ViviRio presenta il suo programma

Ecco i punti del candidato sindaco Barghini e della sua squadra

Elezioni

Condividi

Queste elezioni comunali, le prime del nuovo Comune di Rio, rivestono primaria e fondamentale importanza per il futuro delle nostre comunità, si sono chiusi due libri di storia politico amministrativa, e se ne apre uno nuovo, le cui pagine sono tutte da scrivere, per superare tutte quelle problematiche che la fusione non ha certo risolto, e vorremmo scriverle insieme a voi, concittadini di questa meravigliosa terra, un territorio che va da Bagnaia a Terranera, passando da Rio nell’Elba, Nisporto, Nisportino, Cavo, Rio Marina, Ortano, Capo d’Arco. Un territorio complesso, con tante criticità, certo, ma ricco di potenzialità tuttora inespresse, ricco di umanità e del carattere aperto delle sue genti, ricco di cultura con i suoi monumenti, i suoi borghi storici, i suoi giacimenti minerari che hanno fatto la storia di questo versante e dell’Elba, ricco di paesaggi, dal mare cristallino alla collina col verde intenso della macchia mediterranea, ricco della sua costa con le sue spiagge e calette, sempre diverse e affascinanti nella varietà dei colori, ricco di due porti, Rio Marina e Cavo. Con queste potenzialità, mal si concepisce perché il nostro territorio sia rimasto così indietro nello sviluppo socio economico rispetto agli altri Comuni elbani, ed è nostra ferma intenzione lavorare per invertire questa tendenza negativa, con l’ottica a 360° di chi vive questo territorio quotidianamente e ne conosce virtù e sofferenze, con pragmatismo e senza voli pindarici su illusori progetti faraonici.
È indubbio che l’economia prevalente del territorio sia basata sul turismo e sui suoi collaterali, commercio, artigianato, servizi, e quindi lo sviluppo sia indirizzato a favorire l’aumento, la sosta e la permanenza dell’utenza turistica, non di meno, il Comune deve garantire e migliorare quei servizi di base, di vita quotidiana, che servono a tutti i cittadini e che contribuiscono ad una migliore qualità della vita, che è, poi, anche un’immagine promozionale che si manda all’esterno.
Il territorio è la base essenziale dove nasce e cresce la Comunità che lo abita, e da dove trae le risorse per vivere, per questo intendiamo assumere la piena titolarità delle funzioni fondamentali, e costituzionali, di Gestione del Territorio e Pianificazione Urbanistica, che sono proprie del Comune, su tutto il territorio comunale, per adempiere alla funzione primaria di tutela degli interessi della Comunità e di promuoverne lo sviluppo.
Questo programma, non può essere certo esaustivo di tutti gli argomenti che interessano i paesi e le frazioni del Comune di Rio, fra cui, l’adeguamento dello Statuto Comunale con in primis l’istituzione del Municipio di Cavo, oltre a quelli di Rio Marina e Rio nell’Elba, l’unificazione ed adeguamento dei vari Regolamenti, l’unificazione ed armonizzazione dei piani urbanistici, e quant’altro contribuisca e serva a migliorare la vita dei cittadini. E’ un programma aperto ad implementazioni future, work in progress si potrebbe dire, ma che indica le linee guida su cui intendiamo muoverci per migliorare le condizioni di vita, sociali ed economiche delle nostre Comunità, e per favorire il lavoro e l’occupazione, oltre che migliorare l’ambiente in cui viviamo, migliorare il presente per un futuro migliore.
I NOSTRI PRINCIPI OPERATIVI
impostare il proprio operato con attenzione ed in funzione alle caratteristiche storiche, sociali, culturali ed economiche del nostro territorio, e valorizzare le risorse e le vocazioni dei paesi.
improntare l'azione amministrativa sulla fiducia nella libertà e responsabilità dei cittadini, che partecipino attivamente alle decisioni che riguardano lo sviluppo del territorio ed al miglioramento dei servizi resi ai cittadini. L'Ente comunale deve infatti concepirsi al servizio della società locale, valorizzandone tutte le risorse. In questa ottica va il nostro impegno nel creare i presupposti per vivere in questa nuova realtà sociale ed economica, che è il Comune di Rio, in cui la libera iniziativa delle persone, delle aziende, delle associazioni e le istituzioni collaborino a costruire un sistema sociale pluralista e ricco di risposte ai bisogni di tutti.
stimolare e favorire un confronto diretto con la cittadinanza attraverso forme di partecipazione e di coinvolgimento che possano anche mettere i cittadini, comunque organizzati, a discutere dei bilanci comunali, delle tasse, delle variazioni allo strumento urbanistico e di tutti gli argomenti non previsti dal programma elettorale, e di valutare l'operato dell'amministrazione nel suo svolgersi,
affrontare le problematiche sovra comunali ricercando la collaborazione con gli altri Comuni Elbani, oltre che con tutte le altre istituzioni.
Fare una politica di utilizzo oculato delle risorse finanziarie disponibili, attraverso un sistema di controllo di gestione che permetta di mantenere livelli ottimali nel rapporto costi/benefici e di monitoraggio della spesa pubblica al fine di evitare sprechi di denaro pubblico con una vera programmazione della stessa.
utilizzare la possibilità di finanziamento previste dalle istituzioni sovra comunali (Unione Europea, Stato, Regione, Provincia o altri enti pubblici) per realizzare opere e servizi di interesse pubblico.
grande attenzione ai rapporti con il personale dell'Amministrazione Comunale. Un rapporto di stima e di fiducia reciproci, con la chiarezza degli obiettivi da raggiungere, il rispetto dei ruoli e delle responsabilità, sono elementi indispensabili per una amministrazione efficiente e trasparente. Anche per dare risposte certe e nei tempi di legge alle istanze e richieste dei cittadini.
PORTI - APPRODI
Con la definitiva approvazione dell’Adeguamento Tecnico Funzionale del porto di Rio Marina, e della sua prossima attuazione, si avrà uno specchio acqueo interno più sicuro e capiente, con aumento dei posti barca residenti e turistici, il miglioramento dell’assetto portuale dovrà essere implementato con un punto di erogazione carburanti. Si ritiene che l’attuale aspetto concessorio debba rimanere in capo all’Amministrazione Comunale, trattandosi di bene pubblico di primaria importanza per la comunità.
Nelle more dell’adeguamento tecnico funzionale del porto, verrà valutato lo spostamento della scogliera sottostante Via Roma, disponendola a pennelli o posizionarla più in fuori, per favorire il naturale riformarsi della spiaggia.
Al Cavo dove esiste il fenomeno dell’insabbiamento, verrà effettuato il dragaggio del fondale e un miglioramento funzionale del lato residenti, e turistici. In stralcio alla prossima pianificazione urbanistica, che uniformerà i piani urbanistici dei due Comuni fusi, verrà localizzata la zona/e per i 350 posti barca che sono sempre previsti nel Master Plan della Regione Toscana e relativi al Cavo. Sia al Cavo che a Rio Marina, ci si deve adoperare per favorire la sosta delle barche in transito.
Per Bagnaia si ricercherà, in accordo con la Capitaneria di Porto, una soluzione per i posti barca residenti.
SANITA’, SOCIALE, CULTURA, ASSOCIAZIONISMO
Con l’attivazione della Casa della Salute di Rio Marina, si ha un indubbio miglioramento del presidio sanitario locale, che cercheremo di migliorare per i servizi specialistici, e l’assistenza domiciliare, in accordo con l’ASL, così come per alcuni servizi burocratici che si possono fare in loco, evitando gli spostamenti a Portoferraio, specialmente per gli anziani. Sosteniamo il potenziamento dell’ospedale di Portoferraio e quanto verrà deciso nella Conferenza dei Sindaci per il miglioramento delle prestazioni mediche e chirurgiche, della diagnostica strumentale e dell’emergenza-urgenza.
Impegno per il mantenimento della sede distaccata del Tribunale di Livorno a Portoferraio.
Riduzione delle tasse comunali per le famiglie disagiate, e previsione di una area per nuove case popolari.
Grande attenzione e supporto per l’associazionismo di servizio alle persone, Misericordie, Pubbliche Assistenze, Croce Rossa, Croce Azzurra, Protezione Civile, così come per l’associazionismo sportivo e culturale, Unione Sportiva, C.V.E., Polisportiva Rio Elba, Circolo Vogatori, Circolo Cacciatori, Elba Book Festival, l’Auser, la Biblioteca, la Bottega della Salute e il Circolino di Rio nell’Elba, le Proloco, partner importanti dell’Amministrazione Comunale per la promozione del territorio, un insieme di energie per stimolare la partecipazione sociale e il miglioramento della qualità della vita a giovani ed anziani.
Mantenimento e miglioramento dei plessi scolastici attuali, asili, scuole elementari e medie, in accordo con l’Istituto Comprensivo, per adeguarne la didattica e la fruibilità.
TERRITORIO, BENI EX DEMANIALI
E’ certamente la parte più importante e strategica per il futuro delle nostre comunità, la valorizzazione delle risorse, il loro uso e la loro tutela, la pianificazione urbanistica che verrà resa unitaria, dovrà coniugare il necessario sviluppo con la tutela dell’ambiente, e avrà come linee guida il superamento delle lottizzazioni, il recupero dei fabbricati esistenti, riqualificazioni ed ampliamenti, interventi diretti e puntuali per una migliore qualità edilizia, anche con incentivi fiscali, sconto sugli oneri di urbanizzazione, per risparmio energetico, fotovoltaico, solare termico, risparmio idrico con recupero delle acque meteoriche. Una semplificazione del linguaggio e delle norme tecniche per renderle più comprensibili a tutti e facilitare il lavoro degli operatori. Prima dell’avvio formale delle procedure urbanistiche, verrà attuata una campagna di ascolto (60 giorni), per permettere a tutti gli interessati di far pervenire all’Amministrazione Comunale le loro richieste e proposte, in modo di avere un quadro abbastanza completo delle richieste che vengono dal territorio, e procedere negli atti di pianificazione con più conoscenza per rispondere alle esigenze dei cittadini.
Gran parte del compendio minerario è stato acquisito al patrimonio dell’ex Comune di Rio Marina, oggi Comune di RIO, con l’unico obbligo della valorizzazione in un periodo triennale dalla data di acquisizione, al termine del quale, se la valorizzazione non fosse avvenuta, il Demanio dello Stato potrebbe riprendersi quei beni non valorizzati o non venduti, il ricavato della vendita di questi beni, per legge, può essere destinato solamente ad abbattere il debito comunale o ad opere pubbliche. Il nostro crono programma è di procedere con la vendita dell’area e delle volumetrie di Vigneria (ex villaggio paese), dopo la modifica delle norme urbanistiche che la riguardano, rendendo flessibili le destinazioni d’uso, per massimizzare la profittabilità dell’investimento ed adattarlo alle richieste del mercato, ricavo ipotizzabile 6/7 milioni di euro. Successivamente procedere allo stesso modo per i terreni e le volumetrie di Cala Seregola, dopo aver superato la vincolistica del PNAT, che attualmente blocca le aree..
AMBIENTE
Revisione del progetto Valle di Riale, per ripristinare l’alveo naturale;
Intervenire per la risoluzione delle problematiche relative agli interventi di regimazione delle acque meteoriche e messa in sicurezza dei fossi di Bagnaia e Nisporto;
Miglioramento della raccolta differenziata RSU ed attivazione graduale del porta a porta;
Depuratore acque reflue a Cavo;
Ritiro degli ingombranti programmato ed a richiesta;
Regolari trattamenti antizanzara e demuscazione, difesa biologica della vegetazione boschiva dagli attacchi della Lymantria Dispar in accordo con il Consorzio di Bonifica;
Stimolare il recupero dei coltivi abbandonati e dell’agroforestale;
Recupero delle acque della galleria del Portello per uso irriguo ed altro.
Favorire e sostenere il miglioramento della sentieristica in accordo con le associazioni di bike e trekking, queste attività outdoor stimolano l’allungamento della stagione turistica e con le manifestazioni sportive tipo Miniera in Trail e Urban Downhill promuovono enormemente il territorio.
Potenziamento ed efficientamento dell’illuminazione pubblica con impianti a led, nelle zone dove essa è carente o completamente assente, tipo la circonvallazione di Rio nell’Elba ed altro, manutenzione dei punti luce esistenti, le segnalazioni dei cittadini a tal riguardo saranno preziose, per mantenere in efficienza la rete di illuminazione pubblica.
DECORO URBANO – TURISMO - SICUREZZA – COMUNICAZIONE
Il decoro delle nostre Vie, Piazze, giardini, che costituiscono il nostro vivere quotidiano, così come per le spiagge, costituisce un elemento fondamentale per la qualità della vita e un fattore promozionale di forte valenza per il turismo nel nostro territorio, verrà prestata la massima attenzione alla pulizia urbana, potenziandola, alle manutenzioni, all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla valorizzazione dei Borghi storici, per migliorarne la fruibilità e la visione. Verrà estesa ed ampliata la rete WiFi nei paesi e nelle frazioni. Mantenimento del servizio Marebus con possibili miglioramenti, e dei servizi di aiuto alle famiglie, sia di Rio Marina che di Rio nell’Elba, come il Campo Solare.
Individuare zone mercatali con agevolazioni fiscali per gli operatori commerciali e artigiani.
Mantenimento in efficienza degli impianti sportivi di Rio Marina e Rio nell’Elba, e recupero e rifacimento del campo della Chiesa al Cavo.
Per migliorare la sicurezza e tranquillità dei residenti e degli ospiti turistici, intendiamo potenziare ed ampliare la videosorveglianza dei centri urbani e nelle frazioni e sulle strade di entrata – uscita dagli stessi.
Per le acque termali di Cavo, che rappresentano un forte potenziale di sviluppo turistico per Cavo, e di conseguenza per tutto il comprensorio, intendiamo procedere al bando pubblico, dopo il completamento delle autorizzazioni regionali e statali.
Il Parco Minerario, altro forte elemento di attrattività turistica e destagionalizzante, si cercherà di aumentarne i flussi, incrementandone la fruibilità con il trekking mineralogico individuale ed a gruppi, i bikers, l’attivazione di una galleria (ex scuola mineraria) dimostrativa, e migliorandone il marketing.
Valorizzare anche il Museo Archeominerario di Rio nell’Elba, mettendolo in sinergia con il museo dei Minerali di Rio Marina, con una unica bigliettazione, in modo da indirizzare i flussi turistici, sia gite, che individuali, anche nel centro storico di Rio nell’Elba.
VIABILITA’
E’ estremamente urgente, dopo la conclusione delle indagini geologiche, trovare la soluzione tecnica per superare il problema del sinkhole al Piano, e ristabilire la normale viabilità sulla strada provinciale, intervenendo sulla Provincia, che ne ha le competenze, e la Regione.
Intervenire sul Comune di Portoferraio per risolvere l’annosa vicenda della variante di Bagnaia.
Valutare con la Provincia il bypass del centro di Rio Marina.
La regolare manutenzione delle strade comunali, è uno dei servizi di base che il Comune deve dare, e che ci impegniamo a rendere più efficiente e costante.
Risolvere il problema della scarsa reperibilità dei parcheggi, nei centri abitatati del comune di Rio, anche valutando la sopraelevazione di alcuni parcheggi esistenti.
 

Indietro sabato 12 maggio 2018 @ 16:48 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus