"Buono il lavoro fatto, ma i servizi non sono una novità"

Di Giovanni Fratini

L'intervento

Condividi
Giovanni Fratini

 

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota di Giovanni Fratini:

Ho letto in questi giorni, su diversi quotidiani, il resocontto della conferenza stampa tenuta dal Sindaco Ferrari e dagli Assessori Del Mastro e Bertucci, per illustrare le novità che dobbiamo attenderci, con l’inizio della stagione estiva, nella organizzazione del trasporto pubblico urbano. Si è detto che saranno istituiti 2 servizi di trasporto per raggiungere le spiagge ed un servizio marittimo per collegare S.Giovanni, Bagnaia e Magazzini al centro storico, con attracco al molo Elba.
Desidero dare atto alla Amministrazione comunale di aver lavorato bene per gestire i finanziamenti europei indispensabili per la copertura dei costi. Un grazie particolare sento di doverlo rivolgere all’Assessore Del Mastro per l’impegno che ha messo nel seguire l’attuazione del progetto “Civitas- Elba Sharing” grazie al quale quei finanziamenti sono stati concessi.
Devo però fare alcune precisazioni. I servizi di collegamento del centro abitato con le spiagge non rappresentano una novità. Furono istituiti dalla Amministrazione comunale nel biennio 1997/1998 ed hanno funzionato ininterrottamente fino allo scorso anno. Nel 1997, con la “Lineablu 2” per andare a Scaglieri e alla Biodola e, l’anno successivo, per raggiungere le bellissime spiagge che abbiamo nel tratto di costa che va dalle Ghiaie al Viticcio. Aggiungo che in quegli stessi anni fu istituito anche un servizo urbano, la “Lineablu1”, dal centro storico al porto e al quartiere del ponticello. L’Assessore Bertucci, che era allora dipendente della Azienda di trasporto,l’ACIT, queste cose se le dovrebbe ricordare. Detto questo è certamente auspicabile che, avendo a disposizione contributi dell’Unione europea, si colga l’occasione per migliorare quei servizi rendendoli più efficienti e confortevoli. Quanto alla istituzione di un servizio via mare tra il centro storico e S.Giovanni devo, anche in questo caso, precisare che fu inaugurato per la prima volta nel 1998. L’imbarcazione che lo effettuava fu battezzata con il soprannome di un simpatico personaggio di Portoferraio, il Chicchero, che conobbi da piccolo negli anni ’50 e che, pur essendo senza una gamba, con la sua barca a remi, con molta destrezza, traghettava la gente dal molo Elba a S.Giovanni.
Ed “Il Chicchero” riscosse molto successo di pubblico. Purtroppo, nel 1999, il servizio fu soppresso dalla nuova Amministrazione comunale di cui, ironia della sorte, faceva parte anche Bertucci, se non sbaglio con il medesimo incarico di Assessore al traffico.
Ora leggo che sarà riattivato. Benissimo! Spero che l’Amministrazione, sfruttando gli aiuti comunitari, riesca a rendere più accogliente l’area di parcheggio esistente a confine con il parco dell’Hotel Airone e a rimettere in sesto il pontile. Leggo anche che verranno servite via mare le località di Bagnaia e Magazzini. Accolgo questa novità con sincero piacere.

 

Giovanni Fratini


 

Indietro martedì 22 maggio 2018 @ 10:27 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus