Miniolimpiadi 2018, oltre 650 i bambini allo stadio Lupi

Tanta soddisfazione per una giornata di sport, solidarietà e inclusione

L'evento

Condividi

Dopo ben due rinvii a causa del mal tempo, finalmente quella di ieri è stata una bella giornata primaverile. Ed era proprio questo che aspettavano gli organizzatori per una manifestazione che doveva essere indimenticabile e ovviamente anche il tempo doveva fare la sua parte. E così è stato. Un evento veramente unico quello delle Miniolimpiadi della Scuola Dell’Infanzia dell’Isola d’Elba che si è svolto allo stadio Lupi di Portoferraio. Più di 650 i bambini dai 3 ai 6 anni che insieme alle loro insegnanti hanno sfilato sul campo all’apertura dei giochi: super emozionati e coloratissimi i piccoli atleti, che sventolando i pon pon hanno salutato il pubblico. Tantissimi erano anche i familiari e gli amici presenti che con un caloroso tifo dagli spalti hanno incitato i loro giovanissimi campioni. “È un evento di sport, solidarietà e inclusione – ha detto Gaetano D’Auria, organizzatore di questa edizione e delle precedenti a Rio Elba– non vince nessuno, ci sono premi per tutti i bambini, che ogni anno partecipano con tanto entusiasmo. E una giornata dedicata a loro e merita di continuare”.
Inclusione e solidarietà. Le Miniolimpiadi infatti hanno visto la presenza dei rappresentanti Fondazione Bacciotti e dell’Airc, L’Associazione italiana Ricerca sul Cancro, alle quali sarà devoluto l’intero ricavato dell’evento.
Ad aprire questa sesta edizione dei giochi, la prima nel comune di Portoferraio, è stato l’ elbano Francesco Costa, testimonial dell’evento e atleta olimpico che con la nazionale del Bob ha partecipato alle ultime Olimpiadi invernali in Corea del Sud: “Mi ha fatto veramente piacere vedere così tanti bambini e famiglie – ha detto Francesco- È un evento importante di sensibilizzazione dello sport anche per i bambini più piccoli che hanno il diritto di crescere in un ambiente sano”.
Dopo la presentazione dei piccoli protagonisti, sono stati assegnati i riconoscimenti ad alcune personalità e associazioni di rilievo del nostro territorio. Tra questi Francesco Costa, per i suoi meriti sportivi, Sara Meini, come migliore telegiornalista sportiva, il giornalista elbano Senio Bonini, le associazioni di primo soccorso di Portoferraio, i Vigili del fuoco e Lorenzo Mazzei, un ragazzo davvero speciale che da sempre, con tenacia e determinazione ha praticato sport.
Quindi sono iniziate le gare per i piccoli atleti, che con il supporto anche dei docenti di educazione motoria degli istituti superiori di Portoferraio si sono cimentati, tra le altre discipline, nelle gare di corsa campestre, corsa a ostacoli, salto in lungo e lancio della palla.
L’appuntamento con le Miniolimpiadi è sicuramente per il prossimo anno, con una nuova edizione dei giochi delle scuole dell’Elba, ma non solo…Gaetano D’Auria infatti ha già un progetto in mente: “L’anno prossimo puntiamo a guardare oltre il canale, cercheremo di coinvolgere anche le scuole di Piombino e arrivare ad oltre 800 bambini”.
Alla manifestazione, non potevano mancare i rappresentanti dell’amministrazione di Portoferraio, tra cui il Sindaco Mario Ferrari, il Vice Sindaco, Assessore alla Cultura e al Turismo Roberto Marini, L’assessore all’istruzione Adonella Anselmi e l’Assessore allo Sport del Comune di Portoferraio, Adalberto Bertucci, che hanno espresso la soddisfazione di tutta l’Amministrazione per la giornata.
“Grazie a Gaetano D’Auria siamo riusciti quest’anno a portare quella bellissima manifestazione a Portoferraio – ha dichiarato Bertucci - vedere una partecipazione così numerosa e calorosa di genitori maestre e bambini riempie veramente il cuore di tutta l’amministrazione”.

Per guardare il videoservizio e le altre interviste clicca qui

Di Ilaria Leonelli
 

Indietro giovedì 24 maggio 2018 @ 19:16 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus