Gli avanzi delle mense scolastiche ai "mici" delle colonie

Sperimentazione in tre scuole, dal prossimo anno partirà il progetto

Animali

Condividi

Una bella idea è nata in questi giorni, aiutare i gatti bisognosi sfamandoli con gli avanzi delle mense scolastiche. Un modo per non sprecare ed essere al tempo stesso utili per gli animali più bisognosi, un periodo sperimentale chiamato “aMici animali” che si è da poco concluso.

L’iniziativa è stata promossa dalla Commissione Mensa dei due circoli didattici di Piombino in collaborazione con Enpa, amministrazione comunale e l'azienda che gestisce la mensa scolastica, Cir-Food. Il progetto, passato dal Consiglio comunale attraverso una mozione della lista civica Ascolta Piombino del 2017, presenta una forte finalità educativa, che è quella di far conoscere l'importanza e il valore dei cibo ai bambini, sensibilizzandoli a non sprecare e allo stesso tempo a “riciclare” il cibo avanzato destinandolo ad altri usi.

Gli scarti della mensa scolastica verranno così destinati agli amici gatti delle colonie feline di Piombino, permettendo quindi di ridurre notevolmente l'impatto ambientale costituito dagli scarti alimentari. Inoltre viene offerta un'importante opportunità educativa ai bambini sia per quanto riguarda il rispetto al buon consumo degli avanzi, sia per l’acquisizione di un ruolo di responsabilità verso gli amici animali.

“Siamo soddisfatti della sperimentazione che si è conclusa ieri in maniera molto positiva – afferma l'assessore alla pubblica istruzione Margherita Di Giorgi – Questo ci consentirà di partire a regime con il coinvolgimento di tutte le scuole primarie dal prossimo anno scolastico. Si tratta di un progetto che ha una forte valenza dal punto di vista dell'educazione alimentare e che sensibilizza i bambini nel rispetto della natura, dell'ambiente e degli animali.”

Massimo Giannellini presidente della Commissione mensa ha dichiarato: “La sperimentazione è stata avviata per una decina di giorni e ha coinvolto tre plessi, Perticale, Diaccioni e Dante Alighieri tutto si è svolto nel migliore dei modi grazie alla sinergia positiva e alla collaborazione stretta tra diversi enti che hanno collaborato.” Per poter realizzare questo bel progetto si sono svolti nei mesi scorsi incontri presso le scuole per presentare il progetto ai bambini, con la consegna del materiale occorrente e del materiale informativo utile.

Durante i pranzi in mensa i bambini vengono coinvolti nello smistamento delle pietanze avanzate, insegnando loro le corrette procedure e stimolandoli a separare gli avanzi del primo piatto da quelli del secondo. Come l’esperienza dei veterinari insegna ci sono delle precise disposizioni da seguire, ai gatti infatti si potrà dare solo carne o pesce per una corretta alimentazione che giovi alla loro salute. Alimenti come pasta e verdura invece, devono essere esclusi. Per raccogliere il cibo sono stati messi a disposizione da Enpa appositi contenitori. Dal prossimo anno quindi il progetto partirà in modo ufficiale.

Barbara Noferi 

Indietro sabato 26 maggio 2018 @ 18:36 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus