"De Ferrari ci risparmi critiche gratuite e superficiali"

Di Autorità di Sistema Portuale

L'intervento

Condividi

Riceviamo e pubblichiamo l'intervento del presidente Corsini dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale

Leggiamo con stupore, il comunicato del presidente dell’Associazione Albergatori dell’Isola d’Elba, Massimo De Ferrari, pubblicato, nei giorni scorsi, sui principali quotidiani locali.

Quando L’ing. De Ferrari afferma che “l’organizzazione del porto di Piombino ostacola l’arrivo dei turisti all’Elba”, fa finta di non sapere che i disagi di sabato 23 giugno sono stati causati dal mancato arrivo di un traghetto che è stato dirottato su un’altra tratta. È stato con spirito di abnegazione e lavoro di squadra che gli uffici competenti del porto di Piombino, unitamente alle forze di polizia e all’amministrazione comunale, si sono prodigati per decongestionare un’area nella quale, a causa del ko del traghetto, si sono improvvisamente ritrovati compressi 4000 mila passeggeri e 1000 auto.

Non mi sembra sia quindi il caso di fare affermazioni superficiali e tendenziose quando è evidente a tutti i soggetti coinvolti che l'AdSP è presente ogni giorno per garantire con la massima sicurezza il flusso e deflusso dei passeggeri e per risolvere i problemi che la stagione presenta. Piuttosto che fare propaganda, gli albergatori gestissero meglio il sistema di prenotazioni, diluendole su più giorni settimanali e non solo il sabato.

Ci risparmi, De Ferrari, le critiche gratuite, come quella mossa all’Autorità di Sistema: l’accorpamento tra Livorno e Piombino ha fatto male all’Elba? Non lo crediamo affatto. Il presidente dell’Associazione Albergatori elbano, che nel recente passato non ha mai mancato di intrattenere con l’Autorità Portuale di Piombino rapporti di conflitto stabile e duraturo, approfitta del nuovo legame che unisce lo scalo piombinese a quello di Livorno per ampliare gli orizzonti della sua vis polemica. Se mai credesse di trovare dei camerieri ha sbagliato indirizzo. L’AdsP è una istituzione di rilevanza nazionale e ad essa è dovuto il rispetto del caso. Tra i suoi compiti istituzionali non è compreso quello di accontentare interessi particolari, è necessario invece garantire il contemperamento fra le posizioni di tutti gli attori coinvolti.

Ad ogni modo, l’AdsP istituirà un tavolo di coordinamento delle Amministrazioni interessate di Piombino e dell’Elba al fine di individuare le misure più utili ad ottimizzare la gestione dei traffici. 

Indietro sabato 7 luglio 2018 @ 10:58 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus