Operazione "Ferragosto sicuro": raffica di controlli

Un'espulsione e un fermo. Pattugliamenti nelle zone più frequentate dell'Elba

Cronaca

Condividi

È stato un Ferragosto impegnativo per le forze dell’ordine elbane, quello appena trascorso.

La Polizia di Stato ha predisposto l’espulsione di una cittadina ucraina, classe 1987, non in regola con il permesso di soggiorno ed impiegata, probabilmente in nero, presso un hotel elbano, dove è stata rintracciata. La donna è stata accompagnata presso il centro di identificazione ed espulsione di Roma.

La sera di Ferragosto, invece, alle 22:30, una volante della Polizia è intervenuta in aiuto di una donna, picchiata e rapinata nel comune di Campo nell’Elba, presso il lungomare Mibelli. Secondo la vittima, tutto sarebbe cominciato con una scenata di gelosia da parte di un suo connazionale senegalese, che l’avrebbe seguita fino all’hotel dove alloggiava e, durante una discussione, l’avrebbe malmenata per poi rubarle il proprio cellulare.

Circa un’ora dopo, gli agenti in pattuglia hanno rintracciato l’uomo in via Pisa. Il senegalese, F.A.D. le iniziali, di 48 anni, è apparso sin da subito in stato di alterazione alcolica ed ha opposto resistenza al controllo, denudandosi davanti ai numerosi passanti presenti. Le forze dell’ordine hanno quindi accompagnato l’uomo, in stato di fermo e privo di documenti, in Commissariato per le operazioni di identificazione. Nel frattempo, l’uomo è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per la sottrazione del cellulare alla donna, anche se non è ancora chiaro se si sia trattato di una rapina. Le indagini sono ancora in corso per definire i contorni della vicenda, così come gli ulteriori accertamenti da parte dell’Ufficio Immigrazione, per l’adozione di eventuali provvedimenti amministrativi.

Oltre a questi casi specifici, gli agenti del Commissariato di Polizia e della Compagnia Carabinieri di Portoferraio hanno effettuato una serie di controlli nell’ambito di un piano di pattugliamento delle zone più frequentate dell’Elba, nei comuni dove erano previsti gli eventi più significativi.

In particolare, nella notte del 14 agosto e per tutta la giornata del 15, le forze dell’ordine, anche con l’ausilio di auto-civette e personale in borghese, hanno effettuato controlli nelle zone di Cavoli, Procchio e sul lungomare di Portoferraio. Nei giorni a ridosso di Ferragosto, l’operazione congiunta di Polizia e Carabinieri ha impedito che si verificasse un evento mondano in spiaggia privo di ogni sicurezza e dell’obbligatoria autorizzazione comunale.

Un’operazione organizzata per garantire la massima sicurezza alle migliaia di cittadini e turisti che in questi giorni hanno affollato le piazze, le spiagge e i locali dell’isola. I controlli proseguiranno per tutto il resto della settimana.

Indietro giovedì 16 agosto 2018 @ 10:54 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus