Denunciata per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale

Un'elbana dà in escandescenze in un bar e poi minaccia agenti e sanitari

Cronaca

Condividi

Una pattuglia dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile è dovuta intervenire nella serata di domenica 19 agosto in un bar di Portoferraio per sedare le escandescenze di una 40enne elbana, C.M. le iniziali. La donna, dopo una lite avvenuta per futili motivi con una sua vecchia amica, era in preda ad un’alterazione psicomotoria dovuta probabilmente all’assunzione di bevande alcoliche.

Anche dopo essere stata successivamente trasportata in ospedale a bordo di un’autoambulanza, la donna ha continuato a minacciare sia i Carabinieri che gli operatori, sferrando calci e tentando gesti autolesionistici, il che ha reso necessaria la somministrazione di tranquillanti che hanno permesso di calmarla e l'hanno resa, per l'incolumità di agenti e sanitari, inoffensiva.

Non essendo tra l’altro nuova ad episodi di questo genere, la donna, di Portoferraio, è stata denunciata alla magistratura livornese per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, oltre che per il danneggiamento di uno specchio nel locale e per interruzione di pubblico servizio, considerato il disagio creato al Pronto Soccorso e alle molte persone che hanno dovuto avere la pazienza di aspettare.         

Indietro giovedì 23 agosto 2018 @ 10:37 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus