350mila euro per i disoccupati della provincia livornese

La Regione mira al reinserimento delle persone nel mondo del lavoro

Attualità

Condividi

Per combattere la crisi di mercato del lavoro che interessa le aree di crisi complessa della zona costiera livornese e di Piombino, la Regione ha finanziato con 350 mila euro tirocini extracurriculari per il reinserimento nel mondo del lavoro. Ma che cosa sono le cosidette: “aree di crisi complessa”?

Sono aree che riguardano specifici territori soggetti a recessione economica e perdita occupazionale. L’intervento ha lo scopo di promuovere interventi capaci di combattere la crisi del mercato. L’attività curriculare permetterà di reinserire nel mercato del lavoro, soggetti che hanno perso il lavoro e che grazie all’apprendimento del tirocinio accrescierà le proprie competenze tecniche, in modo da poter trovare con più facilità un lavoro.

Gli ospitanti che prenderanno i fondi, quindi i datori di lavoro, dovranno avere sede operativa nella provincia di Livorno. Il contributo mensile sarà di 500 €, come rimborso spese. Chi aderisce non deve avere forme di sostegno al reddito, come REI o SIA.

Indietro lunedì 10 settembre 2018 @ 17:36 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus