"Un anno di attività in vista degli obiettivi futuri"

di Associazione Volontari Caritas Parrocchiale Duomo di Portoferraio

Il punto

Condividi
foto A. Pastorelli

"A quasi un anno dal riassetto organizzativo della Caritas Parrocchiale del Duomo di Portoferraio si rende necessaria una riflessione sulle attività intraprese dal nuovo Direttivo e ci preme informare la cittadinanza su quali sono state le nostre attività e quelli che saranno gli obiettivi futuri, oltre che sensibilizzare maggiormente la popolazione alla cultura delle opere caritatevoli. Dopo una prima fase in cui ci siamo dedicati alle manutenzioni ordinarie e straordinarie della sede, ubicato in via C. Bini, che ha visto coinvolti vari attori, sia volontari che ditte cittadine, ai quali non possiamo che essere grati e ringraziare per il prezioso contributo disinteressato messo a disposizione, sono stati organizzati momenti di condivisione per la raccolta di quei beni che poi sono stati distribuiti gratuitamente ai più bisognosi, quali il Banco Alimentare, presso i supermercati di Portoferraio, assieme alle catechiste e tre mercati di beneficenza. Molto hanno contribuito anche i bambini del catechismo che ogni seconda domenica del mese hanno effettuato una raccolta di generi alimentari in Chiesa.

La vigilia di Natale (2017) è stato organizzato il pranzo presso l’oratorio ed il 6 gennaio anche una tombola di beneficenza con regali confezionati dalle volontarie. A febbraio, poi, si è tenuta anche un'altra importante manifestazione, lo “Show Cooking”, durante la quale sono stati raccolti fondi per approvvigionare la dispensa. Con l’inizio del nuovo anno, presso la nostra sede, è iniziato un percorso di formazione tenuto dal referente della Caritas Diocesana, Sig. Sergio Pieri, propedeutico alla creazione di un Centro di Ascolto da attivare con cadenza settimanale presso la nostra sede; gli incontri si sono prolungati fino alla primavera e si sono conclusi a giugno con la visita presso altri centri Caritas del continente dove abbiamo potuto osservare le modalità organizzative e le attività svolte.
A tale proposito, dalla Caritas Diocesana, ci è stata sollecitata l’attivazione di una sorta di Coordinamento Interparrocchiale dell’Elba quale punto di raccolta e, appunto, di coordinamento delle varie problematiche ed esigenze delle Parrocchie e Caritas dell’Isola da sviluppare tramite il Centro d’Ascolto. In questi giorni si è tenuto un incontro con i Parroci per definire le linee guida di una proficua collaborazione. Attualmente presso la nostra sede viene svolta un attività di supporto a oltre 80 assistiti, sia con contributo alimentare che di vestiario. A febbraio, con grande lavoro dei volontari, è stato bonificato anche il giardino interno della sede, abbandonato ormai da 16 anni; restano ancora molti lavori da compiere che ci auspichiamo di poter completare nei prossimi mesi. Attualmente il giardino quindi è a disposizione della cittadinanza per svolgere festicciole di compleanno, incontri, etc, e viene anche utilizzato per momenti di aggregazione dalle catechiste e dal parroco.

Con il proseguire delle attività abbiamo avuto il piacere di ricevere donazioni in generi alimentari da parte di Comitati ed Associazioni e dal Gruppo Nocentini. I mercatini, che si sono svolti durante i mesi estivi, due a luglio ed uno ad agosto, hanno conseguito buoni incassi pertanto ci siamo riproposti di replicarne un altro in autunno. Tutte queste attività, svolte con spirito collaborativo nel nostro gruppo, necessitano tuttavia dell’apporto di molte persone per la buona riuscita e, a questo proposito, rinnoviamo l’invito a tutta la cittadinanza che fosse interessata a donare qualche ora del proprio tempo in opere di volontariato, a recarsi presso la nostra sede per comunicare la propria disponibilità.

Abbiamo molte idee e molti progetti da sviluppare nel prossimo futuro, come ad esempio appuntamenti pomeridiani di attività ricreative per anziani., oltre ai consueti appuntamenti Natalizi. Ci preme sottolineare un particolare progetto che abbiamo sviluppato, riguardante una famiglia che con tanta volontà e con il nostro aiuto sta tentando di reinserirsi nel tessuto sociale, lavorando ed assicurando ai suoi due figli un’adeguata istruzione.

Sollecitiamo pertanto, nuovamente, tutti coloro che sono interessati ad opere di Carità a visitare la nostra sede all’insegna del “Conoscere per Capire”. Cogliamo l’occasione per ringraziare chi ha creduto con noi in questo progetto e ci ha supportato in ogni momento ed in ogni situazione. Ovviamente un grande GRAZIE a tutti i nostri instancabili volontari che ci accompagnano nella realizzazione dei nostri progetti. Vi lasciamo con le parole proclamate da Papa Francesco: Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore".

Indietro lunedì 1 ottobre 2018 @ 09:39 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus