Via degli Affitti a Campiglia: situazione complessa

Si attende l'arrivo di un finanziamento già concesso

Campiglia Marittima

Condividi
Foto del generica del paese

 

Il Comune di Campiglia Marittima è intervenuto più volte per riparare la via degli Affitti ma le sue condizioni per la conformazione del terreno, la vicinanza dell’argine del fosso Cosimo e il fondo non stabile, sono tali che l’amministrazione comunale da sola non ha tutte le risorse per risolvere il problema in via definitiva.

Sarebbe un intervento da oltre un milione di euro, somma che non solo per Campiglia, ma per ogni altro comune di queste dimensioni, risulta una cifra molto rilevante. Gli interventi di manutenzione periodica vengono fatti e devono essere periodicamente ripetuti.

Al momento è in arrivo l’erogazione di un finanziamento di circa 140.000 euro richiesto alla Regione proprio per via degli Affitti per interventi di manutenzione, finanziamento che è stato accettato, e che sarà impiegato, appena arriverà, su questa strada. Va anche ricordato che in occasione di un intervento recente si è assistito ad atti vandalici e furti, infatti la segnaletica e le protezioni (News Jersey e semafori) che erano state posizionate per evitare il traffico nei punti pericolosi, sono stati spostati, rimossi o sottratti.

L’ultima manutenzione circa tre anni fa, ha visto un investimento per 26.627 euro e acquistati segnaletica e semafori per circa 5.000 euro. “Siamo in procinto, quindi, di investire queste nuove risorse regionali e acquistare con risorse del comune ulteriore segnaletica per migliorare la sicurezza – afferma la sindaca Rossana Soffritti - ovviamente ci auguriamo che episodi davvero riprovevoli come quelli avvenuti in passato che oltre a danneggiare un bene pubblico vanno a detrimento della sicurezza, non si ripetano”.

 

Indietro giovedì 4 ottobre 2018 @ 10:33 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus