Cecina: introduzione all' educazione alla cittadinanza

Proposta per l'iniziativa di formazione di "buoni cittadini" sostenuta da Anci

Cecina

Condividi

 

Presso il Comune di Cecina è possibile sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare che prevede l’introduzione dell’educazione alla cittadinanza come materia autonoma con un proprio voto nei curricula nelle scuole di ogni ordine e grado.

Un’iniziativa per formare “buoni cittadini” sostenuta da Anci che punta a raggiungere le 50mila firme necessarie per il deposito della proposta in Parlamento.

Tra i vari obiettivi che si pone, l’educazione al bene comune, alla legalità e alla sicurezza nel rispetto reciproco e all’utilizzo della rete contro hate speech, cyber bullismo e fake news. Il miglioramento, inoltre, dei comportamenti e degli stili di vita sostenibili, la lotta allo spreco alimentare, la tutela dell’ambiente e degli spazi comuni.

E’ possibile firmare tutte le mattine dal lunedì al venerdì, oltre al martedì e giovedì pomeriggio, muniti di un documento d’identità, presso gli uffici comunali posti al primo piano di piazza della Libertà.

Il sindaco Samuele Lippi invita tutti i cittadini che hanno a cuore il “bene comune” a firmare per aderire alla proposta di legge di iniziativa popolare: “Occorre partire dai banchi di scuola – ha detto – per formare dei buoni cittadini consapevoli dell’importanza della tutela del nostro ambiente e della lotta allo spreco, ma anche del rispetto delle regole della convivenza civile e dei beni comuni”.
 

Indietro mercoledì 31 ottobre 2018 @ 09:34 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus