Il Giuramento degli Allievi dell’Accademia Navale

Sabato la solenne cerimonia al cospetto delle autorità militari e civili

Livorno

Condividi

Nella mattina di sabato 1 dicembre, nello storico Piazzale d’Armi dell’Accademia Navale di Livorno, si è tenuta la solenne Cerimonia del Giuramento degli allievi, futuri ufficiali della Marina Militare, che hanno giurato fedeltà alla patria, consacrando ufficialmente la loro missione a servizio e in difesa della collettività.

Presenti il Sottosegretario di Stato per la Difesa, l’onorevole Raffaele Volpi, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, il Generale Enzo Vecciarelli, e il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, l’Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, insieme alle autorità militari e civili.

Una cerimonia come sempre emozionante, un momento importante nella vita (non solo professionale) di questi giovani, definiti dall’Ammiraglio Girardelli “le migliori risorse e il futuro del nostro Paese”, che hanno acquisito, nel corso degli anni dell’Accademia, quei valori che, come sottolineato dal Generale Vecciarelli, li supporteranno nelle loro missioni internazionali in difesa della pace e della stabilità.

“La città di Livorno, la Toscana, l’Accademia Navale, qui dal 1881, sono il luogo ideale per avvicinare la gente al mare”, ha detto l’Ammiraglio Girardelli, “per averne rispetto, per capire tutti quelli che sono i risvolti per il suo uso legittimo, che costituisce un fattore fondamentale per lo sviluppo economico, sociale e turistico del mondo, per il benessere della nostra società”.

198 allievi in tutto, tra cui 19 toscani: 115 provenienti dalla 1° Classe del Corso Normale, 78 dal 18° Corso a Ferma Prefissata e 5 da quello dei Piloti di Complemento. Tutti insieme sono poi partiti da Piazza San Jacopo in Acquaviva, sfilando lungo Viale Italia, accompagnati dalle note dalla fanfara dell’Accademia Navale, testimonianza dello stretto rapporto che da sempre lega il prestigioso istituto di formazione militare alla città labronica.

La Cerimonia è stata anticipata, il giorno prima, come da tradizione, dalla consegna degli spadini e dalla prima vestizione dell’uniforme storica. Inoltre, nella serata di venerdì 30 novembre, si è tenuta la “Ritirata degli Allievi”, alla quale ha potuto assistere anche la cittadinanza: i giuranti hanno sfilato, accompagnati dalla fanfara, lungo un percorso che, partendo da Viale Italia, ha attraversato la Terrazza Mascagni, per poi rientrare in Accademia.

Indietro lunedì 3 dicembre 2018 @ 13:19 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus