Otto studenti dell'ISIS "Foresi" in visita ad Auschwitz

Un viaggio sul “Treno della Memoria” per testimoniare l’orrore nazista

Scuola

Condividi

Dal 20 al 23 gennaio, otto studenti dell’Istituto “Foresi” di Portoferraio, accompagnati dal Prof. Marco Ambra, parteciperanno al “Treno della Memoria”, un viaggio, organizzato ogni anno dalla Regione Toscana, che partirà da Firenze e si concluderà ad Auschwitz, in Polonia, con una visita al tristemente noto campo di concentramento nazista.

Un'esperienza forte e profondamente emozionante che gli studenti del “Foresi” ripetono per la settima volta.

I ragazzi e le ragazze che parteciperanno a questo progetto sono: Stefania Pinna (2° liceo classico), Veronica Malqui (4° A scientifico), Elena Carletti ed Evelin Lupi (4° B scientifico), Sofia Pacini e Michele Schiavone (4° A scienze umane), Camilla Diakité (4° B scienze umane) e Cristian De Nuccio (4° alberghiero).

Gli otto sono stati scelti fra tutti coloro che hanno preso parte ad un corso di formazione pomeridiano ad hoc, per approfondire il tema delle leggi razziali, della deportazione e della Shoah, che ha visto coinvolti i docenti Marco Ambra, Nicholas Lucchetti, Nunzio Marotti, Corrado Nesi e Daria Trafeli.

Positivo il parere degli studenti, che hanno mostrato il desiderio di toccare con mano e vedere con i propri occhi quanto studiato a scuola.

“Abbiamo avuto l'opportunità di approfondire questi temi, nei vari aspetti: storico, filosofico, religioso, letterario, psicosociologico”, hanno detto gli studenti. “Particolarmente interessante è stato capire, a ritroso, come sono state poste gradualmente le condizioni che hanno portato ai drammatici esiti. Abbiamo capito l'importanza di cogliere nel presente, in ogni presente, i segni di possibili derive. Inoltre, è stato molto utile ascoltare le testimonianze dei sopravvissuti, alcuni dei quali parteciperanno con noi al viaggio di gennaio. Sappiamo che al ritorno da questa esperienza dobbiamo essere noi la loro voce e testimoni presso i nostri coetanei".

Durante il viaggio in treno, che durerà ben venti ore, gli studenti toscani parteciperanno ad alcuni laboratori allestiti da associazioni come l’ANPI, l’ANIED, l’ARCI Gay.

Al loro arrivo, i ragazzi e le ragazze visiteranno i campi di Auschwitz-Birkenau e Auschwitz I, incontrando alcuni testimoni sopravvissuti allo sterminio. È prevista, poi, la visita della città di Cracovia e l'incontro, presso l'Università, con Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione Europea.

Indietro martedì 4 dicembre 2018 @ 15:13 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus