Isole Minori italiane cercano risorse e progettualità

E’ stata firmata la "Carta del Mediterraneo per un Area Vasta di Sviluppo

Attualità

Condividi

Le Isole Minori italiane cercano risorse e progettualità in Europa. E’ stata firmata infatti nei giorni scorsi alla presenza di alcuni Sindaci - fra cui il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari - del Presidente ANCIM, della CRPM (Conferenza Regioni Periferiche Marittime) Commissione Isole, di rappresentanti di alcune Commissioni Europee, di una rappresentanza di Creta e di altri Enti, e di Istituzioni e forze economiche, la "Carta del Mediterraneo per un Area Vasta di Sviluppo Integrato", con la quale si chiede alla UE di considerare le isole del Mediterraneo, a partire da quelle iscritte al Gruppo europeo di cooperazione territoriale.

Le isole, soprattutto i 35 Comuni delle piccole isole italiane – ha commentato il sindaco di Portoferraio, che è membro del Consiglio Direttivo nazionale di ANCIM - sono quasi tutte aree di crisi e tutte sono definite aree interne ultra periferiche, quindi, al di là della loro appartenenza a Regioni, Convergenza o Competitività, nella nuova programmazione, andrebbero annoverate tutte tra le aree con maggiore intensità di aiuto”.

Inoltre, la definizione di Area Vasta ed Omogenea di Sviluppo delle Isole del Mediterraneo -a partire dalle isole aderenti al GECT ArchiMed- e quelle in via di adesione, potrebbe costituire quella innovazione che la stessa Unione Europea, proprio nella "Carta di Roma" del marzo 2017, auspica nella direzione di creare un assetto nuovo e più rispondente alle richieste dei territori locali e dei cittadini.

La firma di questo accordo servirà a contribuire ad elaborare un Documento Unico di Programmazione delle isole del Mediterraneo, oltre che ad individuare i primi progetti comuni da candidare a finanziamenti regionali, nazionali e comunitari.

“La ‘Carta del Mediterraneo’ – ha concluso Mario Ferrari - costituisce un altro tassello importante per la nostra crescita, anche nel contesto europeo”.
 

Indietro giovedì 6 dicembre 2018 @ 09:00 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus