Il Comune di Portoferraio informa sul Bonus bebè

Dal 1.1.2019 è possibile usufruire del cosiddetto Bonus bebè , o assegno di natalità

Portoferraio

Condividi

Il Comune di Portoferraio informa la cittadinanza che dal 1.1.2019 è possibile usufruire del cosiddetto Bonus bebè , o assegno di natalità.

Si tratta di un sostegno per i neo-genitori in base al quale, per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019, viene riconosciuto un contributo mensile a decorrere dal mese di nascita o di adozione.

I requisiti per accedere al bonus sono: 

• cittadinanza italiana, oppure di uno Stato dell’Unione Europea oppure, in caso di cittadino di Stato extracomunitario, permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo; 

• residenza in Italia; 

• convivenza con il figlio: il figlio ed il genitore richiedente devono essere coabitanti ed avere dimora abituale nello stesso comune; 

• ISEE del nucleo familiare di appartenenza del richiedente, oppure del minore nei casi in cui lo stesso faccia nucleo a sé, non superiore a €. 25.000,00. Tutti i requisiti devono essere posseduti al momento di presentazione della domanda. 

L'importo annuo è di 960 euro (80 euro al mese) per i nuclei con ISEE fino ad €. 25.000,00, raddoppiato a €. 1.920,00 per chi ha un ISEE pari o sotto a €. 7.000,00 euro. In caso di figlio successivo al primo, nato o adottato tra il 1° gennaio 2019 e il 31 dicembre 2019 l’importo dell’assegno è aumentato del 20 per cento. 

A seguito di monitoraggio mensile tenuto dall’INPS, in caso di scostamenti di spesa, è prevista per il 2019 la possibilità di una rideterminazione dell’assegno e dei valori dell’ISEE per l’accesso al beneficio. 

Il bonus è corrisposto esclusivamente per il primo anno di età ovvero del primo anno di ingresso nel nucleo familiare. 

La domanda deve essere presentata all’INPS esclusivamente in via telematica, mediante uno dei seguenti canali: 

• sito dell’INPS, servizi per il cittadino, tramite PIN dispositivo 

• Contact Center Integrato – numero verde 803.164 o numero 06.164.164 • Patronati, attraverso i servizi offerti dagli stessi. 

La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita del bambino o dall’ingresso in famiglia a seguito di adozione o affidamento preadottivo. 

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito www.inps.it.
 

Indietro giovedì 3 gennaio 2019 @ 11:05 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus