Cecina: tornano "I Venerdì in biblioteca"

Saranno 5 gli appuntamenti: presentazioni di libri di autori a km zero e non solo

Cecina

Condividi
Foto dal sito del Comune di Cecina

 

Torna con l'inizio del nuovo anno la rassegna dedicata alla presentazione di libri in biblioteca promossa dalla cooperativa Il Cosmo in collaborazione con il Comune di Cecina.

Si tratta in parte di "Autori a km zero", scrittori legati al nostro territorio che il pubblico cecinese potrà scoprire e riscoprire. Ma non solo.

Il primo appuntamento è in programma per venerdì 11 gennaio alle ore 17: Valeria Cipolli presenta “Ti stappo gli occhi”, una raccolta di poesie edita dalla Giovane Holden edizioni nel settembre 2018. Il 18 gennaio la biblioteca comunale ospita Giovanni Fasanella, giornalista, sceneggiatore, documentarista e scrittore, che presenta il suo “Puzzle di Moro - Da testimonianze e documenti inglesi e americani desecretati, la verità sull'assassinio del leader Dc ” (editore Chiarelettere). Il 25 gennaio, sempre alle ore 17, Vanessa Marini presenta "Spiagge bianche", casa editrice Kimerik, un romanzo costruito sull'intreccio delle storie di quattro donne e lo sfondo del litorale di Rosignano.

Il 1 febbraio tocca ad Andrea Nacci, scrittore di origine volterrana ma da tempo cecinese di adozione, con "Diamantide" (Bibliotheka Edizioni), un avventuroso giallo che vede come protagonista un detective privato di San Francisco. L'8 febbraio la giovane autrice Alice Tani racconta il suo "Anime gemelle. L'ombra della neve vol.2" edito da Youcanprint.

Si ricorda inoltre che il 14 gennaio dalle 16.30 alle 17.30 torna nella sala ragazzi della biblioteca l'appuntamento con Nati per Leggere dedicato ai più piccoli (a partire dai primi mesi) e ai loro genitori, per scoprire insieme il piacere della lettura.

 

Indietro venerdì 4 gennaio 2019 @ 14:35 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus