Il Cerboni al grido di “Nessuno è nato per odiare”

L’ITCG Cerboni, ha partecipato al XXII Meeting sui Diritti Umani

Portoferraio

Condividi

Lo scorso 11 dicembre l’ITCG Cerboni, nel solco di una lunga tradizione di impegno nel campo della legalità e della costruzione di una autentica e consapevole cittadinanza attiva attraverso la formazione e il coinvolgimento dei propri studenti, ha partecipato con una rappresentanza di alunni e docenti al XXII Meeting sui Diritti Umani presso il Mandela Forum di Firenze. In particolare le classi che sono state coinvolte sono state la 3A e 5A indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing, 3A e 5A indirizzo Grafico, 3A e 5A indirizzo Costruzione Ambiente e Territorio, 4A, 5A e 5B indirizzo Turismo.

L’occasione è una di quelle importanti, tre eventi da ricordare e festeggiare: i 70 dall’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana, i 70 anni della sottoscrizione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e il centenario della nascita di Nelson Mandela.

I giovani studenti elbani del Cerboni hanno, così, afferrato al volo questa opportunità.

La partenza alle 5:00 del mattino non ha scoraggiato nessuno e anche grazie alla presenza e collaborazione dei Proff. Delia Scotto, Simona Comaschi, Manuela Mereu, Giovanna Orlandi, Francesca Cinollo, Giuseppe Greco e Marco Ciomei, la giornata è trascorsa in armonia e in un clima di festa.

Le parole di una partecipante al Meeting, Romy Sposato della classe 5B Turismo, ripercorrono l’esperienza vissuta: “Abbiamo assistito a diversi interventi tra cui quello del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che ha affermato che il diritto più importante per l’uomo è la dignità”.

Continua il racconto ricordando la toccante rappresentazione della storia di Nelson Mandela. “Il tema dell’immigrazione” aggiunge “è stato molto presente, mi è rimasta impressa la storia del parroco di Vicofaro che ospita nella sua parrocchia giovani immigrati, tre dei quali erano presenti al Mandela Forum e hanno letto una poesia”. All’uscita del Meeting è stato consegnato a ciascun partecipante un libro sulle stragi e le violenze nazifasciste perpetrate in Toscana.

 Emanuela De Domenico
 

Indietro venerdì 11 gennaio 2019 @ 10:49 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus