Incontro all'Istituto Tecnico Commerciale "G. Cerboni", riflettori sulle NSP

Nuove sostanze psicoattive e i rischi. La Polizia di Stato incontra gli studenti.

Portoferraio

Condividi

All'Istituto Superiore “G. Cerboni”, diretto dalla Professoressa Maria Grazia Battaglini, si è tenuto un importante incontro con 90 studenti delle scuole superiori sul tema delle nuove sostanze psicoattive e sull’allarme delle nuove droghe sintetiche.

L'evento è stato organizzato dal Direttore Scolastico del citato Istituto Superiore al fine di far conoscere ai ragazzi i reali pericoli e le conseguenze causate dall'assunzione di droghe leggere o pesanti e preparali al Convegno, organizzato dalla Polizia di Stato, che si terrà il prossimo 13 aprile presso il Centro Congressi De Lauger, con il patrocinio del Comune di Portoferraio ed in collaborazione con la Onlus Fondazione Isola D’Elba e la partecipazione di esperti locali e nazionali.

L'argomento, trattato in modo tale da stimolare l'attenzione dell'auditorio, è stato particolarmente sentito dagli studenti intervenuti che hanno partecipato attivamente interagendo con i relatori del Commissariato di P.S. e presentando a loro volta slogan contro la droga.

Sul tema è stato affermato che, causa il pericolo costituito dalle nuove droghe sintetiche, quelle che un tempo chiamavamo “droghe leggere” oggi sono ottenute per via sintetica e sono quindi estremamente potenti per cervello ma anche gli altri organi e con effetti devastanti: si ordinano su Internet e Deep Web senza la mediazione dello spacciatore. A differenza della marijuana tradizionale, che contiene il principio attivo THC genericamente al 3%, la nuova droga “leggera” sintetica arriva a contenerne il 12-15%. A queste concentrazioni l’assuntore può avere episodi
psicotici e potenzialmente danni irreversibili.

L’incontro ha avuto inizio con i saluti del Direttore Scolastico Professoressa Maria Grazia Battaglini, a seguire l’intervento del Dirigente del Commissariato di Portoferraio, del Professor Giuseppe Greco, della Professoressa Brunella Brighetti e della Professoressa Emanuela De Domenico.

Al termine dei brevi interventi i ragazzi della classi I e II dell’indirizzo Grafico, classe II^ del Tecnologico e della classe II^ dell’indirizzo A.F.M., hanno interagito con il personale del Commissariato.

Il tema educativo è quello della presenza dello Stato. Le forze dell’ordine sono chiamate, così è stato sull’Isola d’Elba, a proseguire nella loro presenza con uomini in divisa e cani antidroga fuori dalle scuole, ma sono chiamate anche all’interno del perimetro scolastico e non solo con i controlli ma per parlare con i studenti: percorso, com’è noto, iniziato con i bimbi della Primaria, proseguito nelle scuole medie dell’Isola d’Elba, ieri con l’incontro con 90 studenti delle superiori e che avrà come fulcro il Convegno di sabato 13 aprile al quale parteciperanno 200 ragazzi degli Istituti Superiori di Portoferraio.

Il messaggio che ci è arrivato dalle scuole e dai presidi è che non bisogna aver paura della presenza dello Stato.

Dobbiamo aver paura dei nostri ragazzi che si drogano, che devastano la loro vita e le loro famiglie. E la Polizia di Stato è pronta a fare la sua parte.

Indietro giovedì 7 febbraio 2019 @ 09:43 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus