Portoferraio, intitolazione alle "Donne vittime di violenza"

Intitolato il primo tratto di Via Pilade del Buono, angolo viale Elba, alle “Donne vittime di violenza”.

Portoferraio

Condividi

L’Amministrazione Comunale di Portoferraio, alla presenza di autorità civili e militari, associazioni e studenti, ha intitolato in occasione della Festa della Donna il primo tratto di Via Pilade del Buono, angolo viale Elba, alle “Donne vittime di violenza”.
Dopo il discorso del sindaco Mario Ferrari, che ha ringraziato tutti i presenti per la sensibilità dimostrata, è stata scoperta la targa della via dalla capogruppo di minoranza Cosetta Pellegrini, presente alla
cerimonia insieme ad altri consiglieri comunali.
Un breve intervento, a margine della cerimonia, è stato tenuto dalla
past president del Soroptimist Isola d’Elba, Doriana Castaldi.

Un saluto all’iniziativa dell’amministrazione portoferraiese è rrivato anche dal sindaco di Cascina Susanna Ceccardi, coordinatrice toscana della Lega e protagonista di numerose iniziative in difesa delle donne.

“La lotta alla vittime di violenza - ha scritto Susanna Ceccardi - è
una battaglia, purtroppo, quotidiana che non ha confini. A Cascina abbiamo voluto impegnarci da subito e con grande concretezza contro chi, sulle donne, abusa ed imperversa, stanziando risorse fresche per dare alle donne uno strumento di difesa personale. La scelta del Comune di Portoferraio, in questo senso, di intitolare una via a chi ha subito maltrattamenti, rientra appieno nello spirito che, analogamente a Cascina, richiede un impegno concreto e tangibile: un plauso, pertanto, al Sindaco Ferrari, attento e solerte a dimostrare con un gesto così importante una battaglia tanto nobile
ed importante”.

Indietro venerdì 8 marzo 2019 @ 17:31 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus