Terra Nostra protesta uscendo senza discutere al consiglio comunale

Di Terra Nostra

Rio

Condividi

Il gruppo consiliare TERRA NOSTRA all’ultimo consiglio comunale del 28 febbraio scorso ha tenuto una protesta in aula, uscendo senza discutere le delibere di merito inserite nell’ordine del giorno.

Ciò per rimarcare l’atteggiamento prevaricatorio ed autoreferenziale della maggioranza nel preparare i lavori del Consiglio stesso. Nella stesura dell’ordine del giorno, infatti, non si tiene di conto delle tre mozioni da noi presentate sull’invaso di Nisporto, sulla strada del Piano e sull’attuazione della fusione dei due comuni, costringendoci a votare solo quello che decidono come maggioranza, in disprezzo ad ogni concetto su cui si basano le istituzioni democratiche, ed impedendoci così di svolgere il nostro ruolo di controllo e di stimolo.

Addirittura, quella su Nisporto, attende la discussione dallo scorso novembre2018, in barba ai cittadini che stanno attendendo cosa vuole fare la Giunta su un problema che può trasformarsi in tragedia annunciata. Abbiamo fatto rimarcare questo atteggiamento al Presidente del Consiglio Comunale Mattia Gemelli, obiettando che non viene neanche convocata la conferenza dei capigruppo (art.16 dello Statuto comunale)per stilare l’o.d.g. e non viene tenuto da lui nessun rapporto istituzionale che salvaguardi il nostro ruolo. E si parla di un iscritto al Partito Democratico, che si richiama a valori di democraticità, e che ha firmato per l’iscrizione, anche un codice etico di comportamento virtuoso, dentro e fuori il suo partito.

Continuando questo atteggiamento, TERRA NOSTRA si vedrà costretta a denunciare agli organismi superiori queste prevaricazioni (svolte con il consenso silente del sindaco Corsini) e violazioni dell’art. 43 del Testo Unico sugli Enti Locali, che da’ alla Giunta trenta giorni di tempo per rispondere alla minoranza.Uscendo dall’aula, abbiamo inteso rispettare il nostro ruolo, che tende a salvaguardare le ragioni delle centinaia di Riesi che ci hanno votato, ma anche le prerogative degli altri, in presenza di una totale latitanza della Giunta sui vari problemi della comunità, le cui lamentele sono continue ed assordanti. Rassicuriamo la popolazione che nonostante queste violenze,nell’interesse del Comune, non ci lasceremo intimidire o sminuire nella nostra azione politica.

Gruppo Consiliare TERRA NOSTRA

Indietro venerdì 8 marzo 2019 @ 12:47 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus