Stazione Carabinieri di Rio, le parole di Bosi

"Mi appello alla prefettura ed alla proprietà con una proroga meglio retribuita"

RIO

Condividi

 

Nel giorno della scadenza formale del decreto di sfratto della Stazione Carabinieri di Rio Marina mi permetto di rivolgere un duplice appello alla proprietà ed alla Prefettura di Livorno affinché sia evitata la partenza di un presidio così importante per tutta la popolazione del nuovo Comune di Rio.

Condivido la soluzione individuata dal Comune di utilizzare un edificio di propria proprietà da adibire a nuova stazione C.C. che tuttavia richiede alcuni mesi di tempo per i lavori di adattamento.

E’ importante che in questo lasso di tempo i Carabinieri non siano costretti ad emigrare altrove con il rischio concreto del non ritorno.
Il mio appello è rivolto in primis alla Prefettura affinché s’impegni da subito ad erogare ai proprietari dell’edificio, che ospita l’attuale Stazione, il canone aggiornato di ben tre volte superiore a quello fino ad oggi percepito.

Spero che questo adeguamento venga accettato, per lo stretto periodo di tempo necessario al Comune. Sono certo che essi, di fronte a questo impegno con più alta retribuzione, non vorranno caricarsi di una così pesante responsabilità.
 

Francesco Bosi

Indietro lunedì 11 marzo 2019 @ 16:10 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus