"Progetto di Innovazione Urbana" sopralluogo del CONI

Il delegato provinciale Giovanni Giannone: “Un plauso all’Amministrazione Comunale. Cecina a breve sarà tappa del presidente nazionale Giovanni Malagò”

Cecina

Condividi

 

Il delegato provinciale del Coni Giovanni Giannone insieme al fiduciario della Val di Cecina Mauro Guglielmi hanno visitato due importanti cantieri sporti-vi della nostra città.

Ad accoglierli, il sindaco Samuele Lippi assieme agli assessori Giovanni Salvini e Antonio Giuseppe Costantino, al consigliere con delega allo sport Mauro Niccolini, al dirigente Paolo Danti e a Filippo Ciampini dell’ufficio sport.

Il sopralluogo è stato svolto prima al villaggio scolastico dove sono in corso i vari cantieri del Piu (Progetto di innovazione urbana) “Allenamente – una città per tutti” e poi allo stadio comunale Loris Rossetti.

“L’Amministrazione Comunale – ha detto il delegato provinciale del Coni Giovanni Giannone – sta facendo una riqualificazione quasi unica sul territorio. Inserendo l’impiantistica sportiva all’interno di un’area scolastica e culturale ha colto veramente nel segno. Questa mattina abbiamo avuto modo di renderci conto dell’avanzamento dei lavori allo stadio e del villaggio scolastico, una piccola cittadella dello sport ve-ramente ben strutturata con la possibilità di praticare tutte le discilpine. Davvero un plauso all’Amministrazione per quello che ha fatto e che sta facendo. Cecina sarà si-curamente una delle prossime tappe del presidente nazionale Giovanni Malagò”.

“Una volta conclusi entrambi i progetti – ha detto il sindaco Samuele Lippi – conse-gneremo alla cittadinanza un’intera area, quella del villaggio scolastico, riqualificata e completamente accessibile e una struttura di livello per tutti gli amanti del calcio. E’ stato un vero motivo di orgoglio raccontare questa mattina ai rappresentanti locali del Coni di questi come di tutti gli altri piccoli interventi che abbiamo fatto in questi anni e che hanno permesso di recuperare e rinnovare gli impianti sportivi comunali met-tendoli a disposizione delle scuole e delle associazioni. Penso, ad esempio, ai campi da calcio e alle palestre come quelle del Palazzaccio e di via Pasubio”.

Per quanto riguarda il Piu, un progetto da 6,4 milioni di euro, di cui 4 da fondi comu-nitari dove sono già ultimati l’area cani, lo skatepark utilizzabile con skate, rollerbra-de e bmx e la pista di atletica che sarà dedicata a Pietro Mennea “La freccia del sud”, sono in corso il campo da basket in erba sintetica (manca illuminazione), il campo da rugby destinato anche ad attività polivante (manca la posa dell’erba sintetica e alcuni lavori complementari), l’area fitness (manca illuminazione), il parco giochi per bam-bini (manca illuminazione e sistemazione perimetrale esterna) e la pista da pattinag-gio.

Stanno inoltre procedendo anche i lavori per realizzare un percorso ciclabile, pe-donale e runner dotato di sistema di videosorveglianza e di nuova illuminazione intel-ligente per consentire l’utilizzo degli spazi anche dopo il tramonto, l’ampliamento della biblioteca e la ristrutturazione del teatro comunale.

Tra gli interventi in programma poi anche la realizzazione di un pedibus dotato di co-pertura dal parcheggio di via Aldo Moro fino all’entrata delle scuole medie (passando anche dalla scuola primaria in modo tale che i bambini potranno essere lasciati in tut-ta sicurezza al piazzale Veterani dello Sport e accompagnati anche in caso di pioggia all’ingresso della scuola e snellire così il traffico di via Vico e via Napoli) e una sta-zione di bike sharing con dodici biciclette di cui 4 elettriche.

Per quanto riguarda invece la ristrutturazione dello stadio comunale Loris Rossetti si tratta di un progetto dall’importo totale di 1,4 milioni di euro di cui 1 milione e 259mila euro finanziati proprio dal Coni con fondi governativi e 215mila euro finan-ziati dal Comune per rendere l’impianto ancora più funzionale grazie alla realizzazio-ne di nuovi spogliatoi. Terminato da pochi giorni il necessario intervento di smina-mento, entro la prossima settimana partirà il cantiere per i lavori veri e propri.

La prima fase dei lavori, lo ricordiamo, prevede il rifacimento del campo da gioco in erba sintetica di ultima generazione ed omologato dalla Lega nazionale dilettanti con nuove panchine, un impianto di irrigazione e vasche di accumulo.

La ristrutturazione riguarderà inoltre le tribune e i vialetti interni allo stadio con l'abbattimento delle bar-riere architettoniche, la realizzazione di uno spazio di preparazione atletica, l'imper-meabilizzazione della tribuna scoperta lato via Catalani e la creazione di una nuova scala di accesso, la realizzazione di nuovi bagni anche per persone con problemi di disabilità e di “aree calme” previste dalla normativa per il controllo del pubblico, la demolizione e successiva realizzazione ex-novo di parte degli spogliatoi con efficien-tamento energetico per la produzione di acqua calda sanitaria.

Nell’offerta presentata in particolare sono state inserite anche la caratterizzazione de-gli spogliatoi con i colori sociali (blu e rosso), gli arredi completi per l’infermeria e il miglioramento dell’efficienza degli impianti per la produzione di calore da fonti rin-novabili. Sulla copertura della tribuna ovest saranno infatti installati un impianto so-lare termico e un impianto fotovoltaico.

Quanto ai terreni di gioco, l’erba sintetica sa-rà stesa, oltre che sul campo principale, anche sui due campini complementari, da uti-lizzare per partitelle allenamento e riscaldamento.

 

 

 

 

 

 


 

Indietro martedì 12 marzo 2019 @ 10:14 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus