Portoferraio apre le porte sulla propria storia

Da giovedì 18 aprile riaprono i Musei della città di Portoferraio.

Portoferraio

Condividi

Da giovedì 18 aprile riaprono i Musei della città di Portoferraio con orario continuato per le Fortezze Medicee e Forte Falcone (10:00-18:40) e con orario spezzato (10:00-12:00/14:30-18:40) per l’Area Museale della Linguella e il Teatro dei Vigilanti, mentre la Villa Romana delle Grotte sarà aperta venerdì, sabato e domenica con orario spezzato (10:00-12:00/14:30-18:40). Come per gli anni passati, saranno ben presto organizzate visite guidate alla “Cittadella” delle Fortezze Medicee. Alle porte della città storica sarà a disposizione dell’utenza dalle ore 9.30 alle ore 12.30 l’Info Point che garantirà la propria apertura con orari flessibili in relazione alla necessità quali il calendario croceristico od eventi straordinari.

L’offerta culturale per il 2019 si concentra sul cinquecentenario della nascita di Cosimo I De’ Medici con mostre, conferenze e rievocazioni. L’Area Museale della Linguella, che è stata oggetto di corpose opere di ristrutturazione principalmente rivolte ad impiantistica e sicurezza, vedrà implementato il Museo dedicato a Passannante con un arricchimento d’immagini e proiezioni; inoltre, grazie alla collaborazione con il Circolo Culturale Sandro Pertini, sarà allestito uno spazio dedicato alla persona del nostro amato Presidente.

L’istituto grafico dell’ITCG Cerboni esporrà il proprio lavoro in merito allo studio grafico realizzato per l’Area Museale della Linguella.

Al Forte Falcone la mostra dedicata alla II Guerra Mondiale allestita in collaborazione con l’associazione culturale ElbaFortificata, verrà ulteriormente ampliata grazie al contributo del Rotary Club Isola d’Elba che ha donato il materiale realizzato in collaborazione con Elbafortificata relativo alla documentazione storica sull’ ”Operazione Brassard”. Per coronare il tutto poi, l’associazione culturale Petit Armée ha arricchito la mostra Napoleonica con nuove proiezioni e oggettistica in esposizione.

Il Teatro dei Vigilanti, a termine un lungo percorso di opere volte alla sicurezza, ha impreziosito la propria offerta con gli allestimenti realizzati nel Bureau del Teatro grazie all’associazione Historie.

Per i residenti del Comune di Portoferraio l’ingresso alle strutture museali del Comune di Portoferraio è gratuito affinché possano apprezzare e valutare l’offerta culturale della propria città.

Indietro venerdì 19 aprile 2019 @ 07:45 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus