Legambiente e candidati Sindaco

Di Francesco Semeraro

Portoferraio

Condividi

Ieri 7 maggio 2019 per la prima volta abbiamo visto a confronto, solo su tema "Ambiente", tre candidati Sindaco del Comune di Portoferraio. Il quarto aveva un altro impegno forse più importante che presentarsi ai cittadini.

Strano a dirsi ma non c'è stato nulla che mi abbia interessato o appassionato da poter commentare un qualcosa se non la pacatezza del Candidato Meloni con idee molto chiare e forse innovative mentre il Candidato Zini, nella sua lunga partecipazione alla vita politica di passate amministrazioni ha mostrato nelle risposte date, più punti in cui intervenire per migliorare la vita della città. Il terzo Candidato Lanera, che sembra esporre i suoi concetti come se fosse collegato con un filo diretto con la Giorgia Meloni, ha dimostrato di avere in alcuni casi, una visione più realistica e meno burocratica per affrontare i problemi dimenticando forse che in una amministrazione non c'è solo il Sindaco e la Giunta senza vincoli, ma anche norme, regole e burocrazia e Regione Matrigna.

Cosa mi ha lasciato un po' con l'amaro in bocca (il pubblico non poteva intervenire per ricordarlo) e' che non si è parlato di depurazione e di cosa si sta sversando in mare e di come si sta inquinando lo specchio di mare delle zone circostanti la punta della Rena/ S. Giovanni e dell'inquinamento oramai a livelli disastrosi dei pozzi di Schiopparello e zone limitrofe.

Tutto questo è come ho vissuto io la riunione di oggi.
Francesco Semeraro

Indietro mercoledì 8 maggio 2019 @ 07:57 © Riproduzione riservata

Commenta l'articolo

Attenzione: i commenti sono soggetti a moderazione. Un moderatore deve approvare il commento inserito prima che esso venga visualizzato.

blog comments powered by Disqus